Stellantis, la strada verso ‘zero emissioni’ passa per l’Australia


Tramite l’accordo con gli australiani di GME, la casa automobilistica riceverà 90 mila tonnellate annue di prodotti a base di solfato di cobalto e nichel per le batterie dei veicoli elettrici, facendo così un altro passo avanti nella sua strategia finalizzata all’azzeramento delle emissioni nette di carbonio entro il 2038.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


L’accordo di Stellantis

Stellantis si assicura nuove fonti di approvvigionamento di materie prime e la fornitura di batterie attraverso un Memorandum of Understanding (MoU) con NiWest Nickel Cobalt Project.

Questa mattina, infatti, il gruppo ha annunciato in una nota l’accordo non vincolante (soggetto alle consuete condizioni di chiusura, incluse le approvazioni normative) con GME Resources Limited, per la fornitura di ampie quantità (90 mila tonnellate annue) di prodotti a base di solfato di cobalto e nichel per le batterie dei veicoli elettrici da parte della società australiana detenuta al 100% da NiWest.

La località proposta per il centro di lavorazione NiWest è situata a 30 km dall’impianto Murrin Murrin, di proprietà di Glencore, il più grande sito in Australia per l’estrazione di nichel e cobalto.

Il progetto NiWest ha visto finora l’investimento di oltre 30 milioni di dollari australiani in trivellazioni, test preliminari nel settore metallurgico e studi di sviluppo, mentre già questo mese avrà inizio anche uno studio di fattibilità definitivo.

La strategia

L’accordo con GME Resources Limited, azienda di esplorazione e sviluppo quotata nella Borsa valori australiana, rientra nella strategia di Stellantis finalizzata ad “assicurarsi nuove fonti di approvvigionamento delle materie prime e la fornitura di batterie”, rafforzando “la value chain di Stellantis per la produzione delle batterie destinate ai veicoli elettrici e aiuterà l'azienda a raggiungere l'ambizioso obiettivo di decarbonizzazione”, spiega Maxime Picat, responsabile Acquisti di Stellantis.

Nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, infatti, Stellantis ha annunciato l’obiettivo di raggiungere entro il 2030 il 100% del mix di vendite di autovetture elettriche a batteria (BEV) in Europa e il 50% di autovetture e veicoli leggeri BEV negli Stati Uniti, in modo da azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2038, con una riduzione del 50% entro il 2030.

Nel proseguire questi obiettivi, Stellantis aveva rafforzato la propria fornitura di idrossido di litio a basso contenuto di carbonio, sottoscrivendo accordi rispettivamente con Vulcan Energy e Controlled Thermal Resources per Europa e Nord America.

“Stellantis lavora quotidianamente per offrire ai nostri clienti una libertà di movimento d'avanguardia, pulita, sicura, economicamente accessibile”, conclude Picat.

Partnership di lunga durata

Stellantis rappresenta per GME un “partner di altissimo livello”, sottolinea Paul Kopejtka, amministratore delegato della società, definendosi “onorati di aver sottoscritto questo memorandum d’intesa di quella che ci auguriamo possa essere una partnership a lungo termine”.

“Siamo molto soddisfatti dei progressi compiuti dalle nostre discussioni e auspichiamo di portare avanti altre trattative più dettagliate, parallelamente all’avvio dello studio di fattibilità definitivo per il NiWest Nickel-Cobalt Project”, aggiungeva il manager, sottolineando come l’arrivo ad un accordo definitivo con Stellantis “sarebbe un passaggio fondamentale per portare avanti il NiWest Project fino ad arrivare alle operazioni commerciali”.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Maxicedola del 12% e possibili cedole trimestrali dell'1% (4% annuo) su Assicurazioni Generali, Enel e Stellantis
Sottostanti:
Enel SpAAssicurazioni Generali S.p.AStellantis N.V.
Maxicedola
12%
Importo Maxicedola
€120,00
Rendimento p.a.
4%
Cedole
1% - €10,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
IT0006751835
Emittente
Marex Financial
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento Annuo del 16,72% con il certificate su Renault, Stellantis e Volkswagen
Sottostanti:
Renault SAVolkswagen AGStellantis N.V.
Rendimento p.a.
16,72%
Cedole
4,182% - €41,82
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VV0P437
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: STLA.MI
Isin: NL00150001Q9
Rimani aggiornato su: Stellantis

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni