Stellantis, leggero calo delle immatricolazioni a luglio in Italia


La casa automobilistica italo-francese sottoperforma il mercato italiano, cresciuto di oltre il 30% il mese scorso, anche se i risultati complessivi del 2023 restano positivi.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Le vendite di Stellantis in Italia

Calano di poco le vendite di auto del gruppo Stellantis nel mese di luglio in Italia, mentre la quota di mercato subisce un nuovo calo.

Nel dettaglio, le immatricolazioni della casa automobilistica hanno visto una leggera frenata lo scorso mese, con 38.304 unità vendute in Italia, segnando un -0,3% rispetto al luglio del 2022 (38.432 auto).

Con questo risultato scende anche la sua quota di mercato nel nostro paese, in flessione dal 35% dello stesso mese dello scorso anno al 32,1%.

Dati migliori se si prendono in esame i primi sette mesi del 2023, con un rialzo dell’8,4% per le immatricolazioni, arrivate a 317.736 unità dalle 293.234 del periodo gennaio-luglio 2022, con la quota di mercato in calo al 33% rispetto al 36,9% di un anno fa.

Tra i marchi del gruppo, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti indica un progresso maggiore per Alfa Romeo con un +56,35% a 2.264 unità (quota all'1,9%), Jeep +32,51% a 5.466 unità (4,59% la quota), Lancia +8,13% a 3.352 unità (2,81% la quota), Peugeot +5,17% a 5.530 (4,64% la quota) e Maserati a 334 unità (+7,74%).

Cali per Citroen/Ds (-22,02%) a 4.327 unità (3,63% la quota), Fiat (-6,30%) a 14.341 unità (12,02% la quota) e Opel (-19,39%) a 2.914 unità (2,44% la quota).

Il mercato italiano

I risultati di Stellantis si inseriscono in un contesto positivo per il mercato italiano, cresciuto a luglio del 32,45% rispetto allo stesso mese del 2022 (376.716) con 498.970 passaggi di proprietà.

Il volume globale delle vendite mensili, pari a 617.677, ha interessato per il 19,3% vetture nuove e per l’80,7% vetture usate, sottolinea la nota del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Podio per la Fiat Panda per il modello più venduto (8.824 unità), seguita da Dacia Sandero (3.436 unità) e Lancia Ypsilon (3.352). Al quarto posto Dacia Duster (2.893), seguita da Volkswagen T-Roc (2.838), Fiat 500X (2.410), Citroen C3 (2.333), Ford Puma (2.222), Jeep Avenger (2.053) e Peugeot 208 (2.029).

A livello di marchi, boom per Tesla con 478 immatricolazioni, contro le 37 di un anno fa (+1.191,89%). Forte progresso anche per Mg (+375,53% a 2.468 unità).

Risultati all’estero

Nei mercati di Italia, Francia e Spagna, corrispondenti al 20% dei volumi del gruppo, Stellantis ha registrato un calo delle vendite pari all’8%, in netta controtendenza rispetto al +13% del mercato.

In particolare, su base annuale la Spagna ha registrato il calo più marcato (-23%), con la Francia -7% e l’Italia stabile.

“Il mix avrebbe dovuto essere supportato dalle prestazioni di Jeep e Alfa Romeo”, sottolineano da WebSim, aggiungendo che “il prezzo (non visibile) rimane il principale fattore di guadagno in questo contesto”, mentre “Stellantis continua a perdere quote di mercato: -5,8% rispetto al 2022 e -9,7% verso il 2019”.

Per la sim giudizio ‘neutrale’ sul titolo Stellantis confermato, con target price di 18,50 euro rispetto ai 17,786 euro di questa mattina (-2%).

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Premi incondizionati del 10,20% annui con il certificate su Intesa Sanpaolo, Stellantis e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.AStellantis NVIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
10,2%
Cedole
2,55% - €2,55
Memoria
no
ISIN
DE000VU8N0V1
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: STLA.MI
Isin: NL00150001Q9
Rimani aggiornato su: Stellantis

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni