StM posticipa di un anno le previsioni sui ricavi e crolla in Borsa

chip

Le vendite arrivano in seguito alle indicazioni offerte dal Ceo Chery e dal Cfo Grandi al Capital Market Day di oggi. Rinviato di un anno il target di 12 miliardi di dollari di ricavi.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Débâcle del 10% a Piazza Affari

Profondo rosso in Borsa per StMicroelectronics dopo le indicazioni sulla guidance con il rinvio di un anno del target di 12 miliardi di dollari di ricavi. Il titolo della società di semiconduttori ha visto un crollo del 10% in apertura di seduta e alle 12 continua a inseguire gli altri titoli del Ftse Mib (+0,08%) in coda al listino con un rosso del 10,18% scambiato a 30,52 euro. Le vendite, come anticipato, arrivano in coda alle indicazioni offerte dal presidente e Ceo della società italo-francese Jean-Marc Chery e il Cfo Lorenzo Grandi nel corso del Capital Market Day di oggi. Un anno di ritardo che pesa sui conti della società e su quelli dei suoi azionisti. Grandi ha citato come causa i cambiamenti principali avvenuti nello scenario in cui opera la società, con il calo del mercato di riferimento atteso per l’industria nel 2020-2023, legato in particolare all’andamento del comparto auto (nel 2020 è atteso un calo del 9% a cui dovrebbe far seguito una ripresa del 13% nei prossimi anni) e industriale, l’andamento dei cambi e le crescenti tensioni commerciali globali. Il gruppo ha comunque dichiarato l’intenzione di voler mantenere e migliorare la propria struttura patrimoniale, con piccole acquisizioni e collaborazioni strategiche.

Le indicazioni finanziarie al 2023

Tra le indicazioni al 2023, il gruppo dei semiconduttori attende un margine operativo tra il 15% e il 17% (contro il 17-19% stimato nel 2019), gross margin tra il 39% e il 40% (da 40-41%), Ebitda margin tra il 25% e il 26% (da 26-27%) e free cash flow superiore a un miliardo di dollari, in linea con le previsioni precedenti. Per il 2020 St attende un fatturato di 9,97 miliardi di dollari, in rialzo del 4,3% rispetto al 2019, con un utile netto oltre i 900 milioni, in calo dagli 1,032 miliardi dell'anno scorso. Il margine operativo è atteso in calo dal 12,6% al 12% circa, mentre il free cash flow si attesterà a circa 500 milioni, sostanzialmente in linea con i 497 milioni precedenti.

Carbon neutral entro il 2027

La società produttrice di microchip mira anche a essere carbon neutral entro il 2027; ed è di ieri la notizia della conferma nella “A list” del Cdp (ex Carbon disclosure project), organizzazione globale non profit specializzata in tematiche ambientali.

Riportando le indicazioni offerte dal provider Bloomberg, il titolo e' coperto da 24 analisti (18 positivi, 4 neutrali e 2 negativi) con un prezzo obiettivo a dodici mesi di 34,10 euro.


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: STM.MI
Isin: NL0000226223
Rimani aggiornato su: STMicroelectronics

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni