Tesla, trimestre record e ottimismo per il futuro


La casa automobilistica di Elon Musk ha messo a segno utili per azione maggiori delle attese, consegnato un numero record di veicoli nel corso del 2022 e l’imprenditore sudafricano promette una continua crescita anche per il futuro.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


I numeri di Tesla

Trimestre record per Tesla e sguardo al futuro pieno di ottimismo nonostante le incertezze economiche e i tassi di interesse pronti a minacciare la domanda di auto.

Il quarto trimestre della casa automobilistica di Elon Musk ha visto profitti per quasi 3,7 miliardi di dollari, in aumento del 59% rispetto a un anno prima, anche se leggermente sotto le stime di 3,8 miliardi.

Oltre le previsioni l’utile adjusted per azione, arrivato a 1,19 dollari contro l’1,13 dollari del consensus, relativi a 24,32 miliardi di dollari di ricavi, oltre i 24,16 miliardi attesi e in crescita del 37% se paragonati al 2021 (17,72 miliardi).

Il margine loro nell’automotive è risultato del 25,9%, il più basso degli ultimi cinque trimestri.

Nel 2022 la società ha consegnato 1,31 milioni di veicoli, un record assoluto per Tesla, mentre nell’ultimo trimestre le auto vendute sono state 405.278 e ne ha prodotte 439.701, sostenute soprattutto dall’avvio della produzione nelle sue nuove fabbriche di Austin (Texas) e nel Brandeburgo (Germania).

Fiducia nel futuro

Chiuso il trimestre record, Elon Musk si dichiarava pronto ad affrontare il futuro, in quanto “la squadra Tesla è abituata alle sfide, data la cultura che è stata necessaria per portare la casa automobilistica dove è oggi”.

Ottimismo, insieme ai numeri, che sostenevano il titolo della casa automobilistica nell’afterhours successivo alla comunicazione dei dati, con una crescita superiore al 5%.

La strada di Tesla nel breve termine passa per l’accelerazione della “riduzione dei costi e spingeremo su più alti tassi di produzione”, si legge nella nota dei conti e per il 2023 il management stima una produzione di 1,8 milioni di veicoli, oltre il 30% in più rispetto all’anno appena concluso.

Previsioni basate sui primi risultati di questo nuovo anno, quando “finora nel mese di gennaio stiamo registrando i maggiori ordini nella nostra storia, che sono quasi due volte il tasso di produzione”, spiegava Musk, per poi aggiungere: “senza significativi problemi alla produzione, Tesla potrebbe arrivare a due milioni di auto”.

Tra le altre sfide, l’aumento dei tassi di interesse non sembra far paura grazie alle previsioni di riduzione dei costi e dei tassi di produzione, mentre la riduzione dei prezzi delle auto a marca Tesla resta "necessaria per diventare un produttore di diversi milioni di veicoli”.

Tesla è pronta “ad affrontare l'incertezza in qualsiasi scenario”, pur concentrandosi “sul potenziale a lungo termine dell'autonomia, dell'elettrificazione e delle soluzioni energetiche”, ‘avvisava’ la società.

Maggiore competitività

Il fondatore di Automobility, società di consulenza con sede in Cina, Bill Russo, spiega che Tesla è riuscita a guadagnare sulla competitività dei costi grazie alla “semplificazione dei progetti hardware per i suoi veicoli elettrici, prendendo spunto dai produttori di elettronica di consumo”.

“È possibile compensare alcuni dei margini di guadagno derivanti dai prezzi con una scala massiccia e un’architettura elettronica più semplice” e “questo è il modo in cui stanno cercando di vincere la partita”, aggiungeva Russo.

“Il taglio dei prezzi era la cosa giusta da fare”, secondo Craig Irwin, analista senior di ROTH Capital Partners, in quanto “avevano assolutamente bisogno di abbassare i prezzi in modo che i loro clienti potessero beneficiare dei sussidi IRA”.

Questa scelta, però, “farà male” secondo l’esperto, in quanto “danneggerà le prospettive di guadagno a lungo termine, perché l’erosione dei margini ha una coda lunga e quando si tagliano i prezzi, diventa più difficile aumentarli”, avvisa Irwin.

Tra gli altri punti positivi per la società di Elon Musk resta l’anticipo con cui Tesla risulta “rispetto all’obiettivo di crescita a lungo termine del 50% per le consegne di 1,8 milioni di auto nel 2023”, sottolinea Irwin.

“Si tratta di un anno di grandi numeri per Tesla”, “ma se si guarda al numero di ricavi, si nota una leggera perdita da parte dell'azienda, 24,3 miliardi di dollari”, mentre le previsioni si attendevano “un margine lordo di 24,67 miliardi di dollari, il 25.9%, non rispettando le stime della società che prevedevano un margine di poco superiore al 28%: questo dato è un po' preoccupante per l'azienda”, aggiungeva Irwin.

Raccomandazioni analisti

Alla luce di questa considerazione, Irwin mantiene il suo target price su Tesla a 85 dollari, lo stesso degli ultimi due anni.

“Credo da tempo che Tesla non debba essere valutata più di Toyota”, in quanto “non penso che abbia qualcosa in più dei giapponesi”: “l’anno scorso Toyota ha prodotto qualcosa come 9 milioni di auto. Tesla, 1,4. Fantastico. Ma su base relativa, credo che la gente debba stare attenta. Ci sono grandi nomi nei veicoli elettrici. Tesla è un grande nome nel settore dei veicoli elettrici. Ma credo che i soldi si facciano più facilmente altrove”.

Sul titolo, intanto, l’analista Mark Delaney di Goldman Sachs conferma il suo giudizio positivo, con raccomandazione ‘buy’ e un prezzo obiettivo ancora a 200 dollari, mentre da UBS lo lasciano invariato a 220 dollari, sempre con consiglio di acquisto.

Il consenso degli analisti raccolto da Bloomberg ha continuato a limare il prezzo obiettivo prima della trimestrale di ieri sera e registrava 27 ‘buy’, 13 ‘hold’ e 6 ‘sell’, con target medio di 189,40 dollari da 246,70 USD, precedente al dato sulle vendite del quarto trimestre.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile rendimento del 10% annuo con il certificate su Ferrari, LVMH e Tesla
Sottostanti:
Ferrari N.VLVMH Moet Hennessy - Louis Vuitton, Societe EuropeenneTesla Inc
Rendimento p.a.
10%
Cedole
2,5% - €25,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
CH1216489190
Emittente
Leonteq
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: TSLA.US
Isin: US88160R1014
Rimani aggiornato su: Tesla

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni