Tod’s fa sempre più affari con la Cina


La società italiana ha visto la maggiore crescita delle sue vendite nella ‘Great China’ nel 2023, area dove proviene la quota maggiore del suo fatturato, con tutti i suoi marchi in crescita.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Tod’s in evidenza

C’è chi ha paura della Cina e chi con la ‘Great China’ fa grandi affari. È il caso di Tod’s che proprio nel gigante asiatico ha visto la maggiore crescita dei ricavi segnalata nei conti preliminari 2023 approvati ieri sera dal consiglio di amministrazione.

Il mercato apprezza e il titolo Tod’s apre in forte rialzo (+5%), con un massimo di 32,64 euro, livello abbandonato ai primi di gennaio di quest’anno.

Scambi intensi con 160 mila pezzi passati di mano a fronte di una media a tre mesi di 75 mila.

Crescita in Cina

Un trader interpellato dall’agenzia Reuters parla di “risultati migliori delle attese e in crescita nello scorso anno”, risultato “importante, soprattutto per quanto riguarda la crescita in Cina, dove le vendite sono andate molto bene”.

Nel dettaglio, Tod’s ha chiuso il 2023 con una crescita del fatturato pari all’11,9%, a 1,13 miliardi di euro, oltre le attese degli analisti indicate dal consensus fornito dalla società, ferme a 1,12 miliardi.

Nell’area della ‘Great China’ (che comprende Cina Continentale, Hong Kong Sar, Macao Sar e Taiwan Region) le vendite sono aumentate del 24%, incremento maggiore rispetto a quanto riscontrato in Europa (+10,5%), Italia (+4,9%) esclusa, Americhe (+4,3%) e Resto del mondo (+12,5%). La Cina resta il mercato principale per Tods’, con 356,7 milioni (a cambi correnti), il 31,65% del totale (1.126,7 milioni), o 368,1 milioni (cambi costanti), anche se, in linea con l’andamento del mercato, quello cinese ha manifestato una certa volatilità dei risultati nel corso dei singoli trimestri, a causa della diversa base di confronto del 2022.

Crescita a doppia cifra per i marchi

Tutti i marchi del gruppo hanno registrato una crescita dei ricavi a doppia cifra (a cambi costanti). Eccellenti i risultati del marchio Tod’s (562,9 milioni a cambi correnti, +10,4%), con prodotti sempre più apprezzati da un crescente numero di clienti di tutte le fasce di età e in tutti i Paesi. Balzo in doppia cifra anche per il marchio Roger Vivier, +16,5% a 286,7 milioni, pur conservando il suo posizionamento esclusivo nel segmento più alto dei prodotti di lusso.

Soddisfazione della casa madre anche per i marchi Hogan (+9,3% a 214,2 mln) e Fay (+13,2% a 60,4 mln): l’andamento dei loro ricavi riflette la forte esposizione ai mercati europei e al canale wholesale. Solida crescita delle vendite anche sul fronte delle categorie di prodotto, soprattutto per quelli iconici. Le calzature continuano a trainare i ricavi con un +10,4% a cambi correnti a 857,8 milioni, mentre l'abbigliamento cresce del 16,7% a 79,1 milioni e pelletteria e accessori del 16,6%, raggiungendo 187,3 milioni.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13,40% annuo con il certificate su Ford, Renault e Stellantis
Sottostanti:
Stellantis NVFord Motor CompanyRenault SA
Rendimento p.a.
13,4%
Cedole
3,35% - €33,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CK8
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: TOD
Isin: IT0003007728
Rimani aggiornato su: Tod's

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni