Tod’s torna all’utile ma niente dividendo


Il gruppo di Della Valle ha deciso di rinviare all’anno prossimo la distribuzione del dividendo nel caso in cui dovesse ottenere risultati in linea con il consensus.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Ritorno all’utile per Tod’s

Torna in verde il bilancio di Tod’s nel 2022, anche se la società sceglie di non distribuire dividendo in questa occasione.

Il gruppo ha chiuso l’anno con un utile netto di 23,1 milioni di euro, tornando così in positivo dopo la perdita di 5,9 milioni arrivata nel 2021, grazie ai ricavi oltre il miliardo di euro e in crescita di circa il 14% rispetto all’anno precedente.

Il risultato operativo è stato positivo per 58,2 milioni, raddoppiando così rispetto al 2021, mentre l’Ebitda ammonta a 207,2 milioni di euro, con un margine sui ricavi del 20,6% e in aumento rispetto al 18,2% dell’anno precedente.

Infine, l’indebitamento finanziario netto complessivo è risultato di 555 milioni, in crescita se paragonato ai 519,1 milioni del dicembre 2021.

Per quanto riguarda il dividendo, il Consiglio ha deciso di proporre all’Assemblea di non deliberarne la distribuzione, ma il CFO, Emilio Macellari, ha spiegato che il gruppo riprenderà a pagare dividendi se i risultati del 2023 risulteranno in linea con il consensus.

Risultati soddisfacenti

L’ad di Tod’s, Diego Della Valle, ha definito i risultati del gruppo “buoni e soddisfacenti”, sottolineando come nel 2022 sia stato fatto “un ottimo lavoro di preparazione alla crescita dei fatturati dei prossimi anni”.

“Buona crescita di tutti i marchi in tutte le categorie ed in tutte le regioni, esclusa la Cina per questioni legate al Covid. Pur in una logica di controllo dei costi e miglioramento di efficienza, la nostra politica di valorizzazione patrimoniale di ogni singolo marchio rimane l'obiettivo principale, insieme alla profittabilità del gruppo”, aggiungeva il manager.

“Considerando l’ottimo inizio di stagione nei nostri negozi e la solidità del portafoglio ordini per la prossima stagione, siamo molto fiduciosi sui risultati futuri del gruppo, pur in un contesto internazionale che resta incerto ed imprevedibile”, ha concluso Della Valle.

La view degli analisti

Di risultati “sopra le attese” parlano gli analisti di Equita Sim, i quali hanno aumentato il prezzo obiettivo sul titolo a 34,8 euro.

L’outlook di Tod’s risulta “incoraggiante”, visto “l’eccellente inizio di stagione nei negozi e solido portafoglio ordini”, a cui si aggiungono una “Cina in crescita a doppia cifra da inizio anno (su confronto difficile nel primo trimestre 2022) e trend confermati negli altri mercati, eccetto per la Corea in rallentamento”, mentre sono “attesi nel medio termine crescita del fatturato e redditività molto soddisfacenti”.Se oggi il titolo Tod’s scambia a 34,22 euro (+1%), questo risulta “tra i peggiori del settore a 3 mesi e ad un rapporto P/e 2024 a 19,3 volte rispetto ad un settore a 22”, calcolano dalla sim.

I numeri diffusi ieri “possono fare da supporto”, ma “vediamo migliori opportunità altrove, data la redditività ancora significativamente inferiore alla media del settore e la visibilità ancora limitata sul rilancio, in attesa della presentazione della strategia con il Capital Market Day”, concludono da Equita.

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: TOD
Isin: IT0003007728
Rimani aggiornato su: Tod's

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni