Trading bizzarri a Wall Street


Game Stop ha chiuso in rialzo del 21% per effetto di una girandola di opzioni avviata da Keith Gill, il trader noto online come Roaring Kitty e DeepF-Value. Il Wall Street Journal dice che E*Trade sta valutando la possibilità di chiudere il conto di Gill.

Nuovi record di Nvidia.
Le borse dell’Europa dovrebbero aprire intorno alla parità, Future Dax di Francoforte invariato.
Il greggio è sui minimi degli ultimi quattro mesi dopo la decisione dell’OPEC+ iniziare già da ottobre a rimettere sul mercato una parte dei barili tolti in passato.

La borsa di Mumbai perde oltre il 3% all’indomani del record.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


I segnali di stanchezza arrivati ieri dall’industria degli Stati Uniti hanno riportato giù i rendimenti delle obbligazioni e hanno favorito la ripartenza dei tech. Guidato dal nuovo record di Nvidia, il Nasdaq ha chiuso in rialzo dello 0,6% dopo tre sedute con il segno meno. Depresso dalla discesa delle società del petrolio, il Dow Jones ha perso lo 0,3%.

GAME STOP

Il titolo della catena di negozi di video game ha guadagnato il 21%, ma a inizio giornata segnava un rialzo del 75%. Come spesso capita con Game Stop, la corsa agli acquisti non ha nessuna relazione con le prospettive del business. Il turbinio di compravendite rimanda a Keith Gill, il trader noto online come Roaring Kitty e DeepF-Value. L’account del gattino ruggente, uno degli artefici del rally del 2021 del rivenditore di videogiochi, il mese scorso è tornato su X e Reddit dopo una lunga assenza dai social media.

Ieri Gill ha pubblicato uno screenshot del suo presunto conto di intermediazione, che mostrava una posizione con circa 116 milioni di dollari di azioni GameStop e 66 milioni di dollari di opzioni call sulle azioni. Successivamente Gill ha pubblicato un altro post su Reddit che mostrava il suo conto E*Trade con 5 milioni di azioni GameStop e 120.000 opzioni call con data di scadenza 21 giugno e prezzo di esercizio di 20 dollari.

Il Wall Street Journal ha scritto ieri sera che E*Trade e la sua controllante Morgan Stanley, stanno valutando la possibilità di chiudere il conto di Gill. Il quotidiano aggiunge che la Securities and Exchange Commission ha avviato un indagine sul trading di opzioni avvenuto a cavallo della pubblicazione dei post di maggio.


Le borse dell’Europa dovrebbero aprire intorno alla parità, Future Dax di Francoforte invariato.

PETROLIO

Il greggio è sui minimi degli ultimi quattro mesi dopo la decisione dell’OPEC+ iniziare già da ottobre a rimettere sul mercato una parte dei barili tolti in passato. Nella riunione tenutasi domenica in parte in presenza e in parte online, il cartello ha stabilito di prorogare solo fino alla fine del terzo trimestre il regime di tagli volontari e non vincolanti, alcuni osservatori si aspettavano che l'OPEC+ estendesse i tagli fino alla fine dell’anno. Va detto che queste indicazioni programmatiche sono poco seguite dai paesi membri, ci sono spesso casi di superamento delle quote assegnate, così come ci sono casi di mancato raggiungimento. I principali membri dell'alleanza hanno di recente pompato di più di quel che si erano impegnati a produrre. L'annullamento dei tagli "lascerà il mercato in un piccolo surplus", ha dichiarato Warren Patterson, responsabile della strategia sulle materie prime di ING Groep NV a Singapore.

INDIA

La borsa di Mumbai perde oltre il 3% all’indomani del record. Ieri l’indice BSE SENSEX ha guadagnato il 3,4%, un balzo provocato dall’uscita delle prime indicazioni sul risultato delle elezioni generali. Nelle ore successive, i leader dell'opposizione indiana hanno respinto gli exit poll che prevedono una vittoria schiacciante del primo ministro Narendra Modi. Rahul Gandhi, leader del principale partito d'opposizione, l'Indian National Congress, ha detto che le proiezioni "erano una fantasia".

La maggior parte degli exit poll diffusi sabato ha mostrato che l'alleanza dell'opposizione, composta da oltre 20 partiti politici, potrebbe arrivare a stento a 150 seggi su 543 della Camera bassa del Parlamento. Il partito induista BJP e i suoi alleati sono destinati a ottenere più di 350 seggi.

Il primo ministro del Bengala occidentale, Mamata Banerjee, ha dichiarato che i dati degli exit poll sono stati fabbricati per il consumo dei media e non hanno alcun valore.

"Gli exit poll sono fatti sulla sulla base di ciò che il pubblico vuole", ha detto ai giornalisti il leader del BJP Shaina NC.

MESSICO

La vittoria schiacciante di Claudia Sheinbaun alle elezioni presidenziali ha spaventato la borsa, l’indice di riferimento ha chiuso in ribasso di oltre il 6%.


Parlando ieri alla folla nella principale piazza della capitale, la prima presidente donna del Messico ha promesso di cambiare molto: ”Sarò una trasformatrice”. Sheinbaum ha staccato di oltre 30 punti percentuali la rivale, la senatrice Xóchitl Gálvez. Il trionfo al di sopra delle aspettative, rafforzato dalla maggioranza qualificata del partito Morena al Congresso, lascia presagire una continuità della sinistra alla guida della seconda economia dell'America Latina. Sheinbaun ha confermato che manterrà la linea tracciata dal suo predecessore Andrea Lopez Obrador, battendosi per i più umili.

Stellantis. Le immatricolazioni di auto in Italia a maggio sono state pari a 139.581 unità, con una contrazione del 6,62% sullo stesso mese del 2023, secondo i dati diffusi dal ministero dei Trasporti. Il gruppo Stellantis ha registrato un calo del 14,09%, con una quota di mercato del 30,29%.


Enel. Moody's ha migliorato l'outlook sui rating del gruppo a "stabile" da "negativo", secondo quanto riferito dalla utility in una nota ieri in serata.


TLC. Open Fiber è vicina a un accordo preliminare per ottenere circa 2 miliardi di euro di fondi supplementari da parte di creditori e azionisti dopo mesi di complesse trattative, secondo quanto riferito a Reuters da tre fonti. Dopo mesi di trattative, gli azionisti di Open Fiber - Cassa depositi e prestiti e il fondo australiano Macquarie MQG.AX - dividere l'onere quasi equamente con i finanziatori della società.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UnicreditIntesa SanpaoloBanco BPM
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy