Trimestrale in netto calo per Bper Banca


L'istituto ha comunicato un peggioramento dell'utile nel corso dei primi tre mesi del 2020 a causa delle difficoltà derivate dalla crisi da coronavirus


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Utili netti in forte calo per Bper Banca

Trimestrale in tempo di coronavirus in netto calo per Bper Banca. L'utile dei primi tre mesi del 2020 della banca, infatti, è risultato in peggioramento al 79%, scendendo così a 10.4 milioni.

Il risultato è "fortemente condizionato dalla contabilizzazione di rettifiche addizionali su crediti per circa 50 milioni, quale primo significativo intervento a seguito del peggioramento del contesto macroeconomico causato dall’emergenza sanitaria", spiega la banca, che conferma la solidità patrimoniale del Gruppo con un Cet1 ratio Fully Loaded pari al 12,07%.

Migliorato l'asset quality del trimestre grazie alla riduzione dei crediti deteriorati lordi, in calo dell'1,1%, e di quelli netti che segnano un -2,8%, rispetto alla fine dello scorso anno. Inoltre, l'Npe ratio lordo resta stabile all'1,1% per effetto del contenimento degli impieghi.

“Il primo trimestre dell’anno ci ha visti impegnati su più fronti per contrastare al meglio gli effetti dell’emergenza sanitaria, economica e sociale senza precedenti causata dalla pandemia", sottolinea l'amministratore delegato di Bper Banca, Alessandro Vandelli.

Secondo il manager, la banca ha "agito con rapidità per predisporre quanto necessario per permettere ai clienti l’accesso alle misure approvate dal Governo a sostegno dell’economia accogliendo in poche settimane oltre 75 mila domande di moratoria, erogando fondi a fronte dell’anticipo della Cassa Integrazione ed elaborando moltissime richieste per i finanziamenti garantiti dallo Stato sia per i privati che per le imprese".

Le previsioni della banca

Per il futuro, il gruppo resta vigile sull'evoluzione dello scenario complessivo e "confida di poter esprimere una buona marginalità dei ricavi tradizionali in corso d’anno, soprattutto in riferimento al margine di interesse che dovrebbe beneficiare sia dell’incremento degli impieghi e sia della riduzione del costo del funding".

Inoltre, i costi di gestione sono attesi in diminuzione grazie ai benefici sul costo del personale, alla progressiva realizzazione delle attività di efficientamento degli organici come da Piano industriale, contribuendo a sostenere la redditività attesa.

Infine, prevedono da Bper, l’asset quality dovrebbe migliorare ancora nel corso dell'anno grazie alle azioni già pianificate e alle altre iniziative gestionali, così come la solidità patrimoniale e la posizione di liquidità.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: BPE
Isin: IT0000066123
Rimani aggiornato su: Bper Banca

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni