Trimestrale record per Tesla: superato il miliardo di dollari di utili


Tesla prosegue la sua crescita e per la prima volta supera la quota di 1 miliardo di dollari di utile netto nel suo secondo trimestre 2021.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


I record superati da Tesla

Continua la corsa di Tesla e il secondo trimestre dell'anno della casa automobilistica di Elon Musk si chiude con un nuovo record. Gli utili dei secondi tre mesi 2021, infatti, si sono attestati a 1,14 miliardi di dollari, superando dunque quota 1 miliardo per la prima volta nella sua storia, e risultano in forte crescita rispetto ai 104 milioni dello stesso periodo 2020.

Complessivamente, il fatturato di Tesla è arrivato a 10,21 miliardi, dei quali si segnala che solo il 3,5% (354 milioni) provengono dai crediti ambientali venduti alle altre case automobilistiche, ai minimi degli ultimi quattro trimestri, ulteriore segno della sua crescente salute finanziaria in quanto avevano permesso alla società di restare in attivo.

Infine, l'utile per azione adjusted è stato di 1,35 dollari, superiore agli oltre 98 centesimi attesi dagli analisti intervistati da Refinitiv, mentre il fatturato è cresciuto a 11,96 miliardi di dollari, rispetto a 11,30 miliardi previsti.

La società aveva comunicato i dati nella giornata di ieri a mercati chiusi e il titolo Tesla aveva visto una crescita nell'After Hours di oltre l'1%, proseguendo sullo stesso trend nel pre-market odierno.

Continua la crisi dei semiconduttori

La società ha sottolineato di aver superato un altro record nel secondo trimestre 2021, quello dei 200 mila veicoli prodotti e consegnati. Da Tesla, però, sottolineano il permanere della sfida rappresentata dalla carenza globale di semiconduttori, oltre alla congestione dei porti.

“Il team Tesla, compresa la catena di approvvigionamento, lo sviluppo del software e le fabbriche, ha lavorato estremamente duro per mantenere la produzione il più vicino possibile alla piena capacità possibile”, spiegano dalla società.

“Con una domanda globale di veicoli a livelli record”, prevede la casa automobilistica, “l'offerta di componenti componenti avranno una forte influenza sul tasso di crescita delle nostre consegne per il resto di quest'anno”.

La svalutazione da Bitcoin

Da Tesla hanno annunciato una svalutazione di 23 milioni di dollari proveniente dalle sue partecipazioni in Bitcoin, dopo aver acquistato 1,5 miliardi della principale delle criptovalute. Già nel primo trimestre, la società aveva ridotto la sua posizione in Bitcoin del 10%, vendita che aveva aumentato i suoi profitti di 272 milioni di dollari.Nonostante la svalutazione, Elon Musk aveva annunciato nei giorni scorsi che Tesla manterrà la quota di Bitcoin detenuta, oltre che rivelare che anche SpaxceX detiene alcune posizioni su questa criptovaluta.

Inoltre, parlando all'evento The B World, Musk aveva aperto al Bitcoin come valuta accettata per l'acquisto delle auto Tesla, dopo che la società aveva smesso di utilizzarle a causa delle preoccupazioni per l'impatto ambientale dell'attività di produzione (mining) della criptovaluta, visto lo “sforzo consapevole per spostare il mining di Bitcoin verso le energie rinnovabili” in atto soprattutto in Cina.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile rendimento annuo del 13,2% con il certificate su Tesla e NIO
Sottostanti:
NIO LimitedTesla Inc
Rendimento p.a.
13,2%
Cedole
3,3% - €33,00
Memoria
si
Barriera Cedole
40%
ISIN
DE000VQ8ZPT2
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: TSLA.US
Isin: US88160R1014
Rimani aggiornato su: Tesla

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni