Tutto sugli NFT: cosa sono e come funzionano

nft cosa sono

Gli NFT hanno iniziato a riscuotere grande successo e sono diventati via via più visibili e popolari, registrando nel 2021 volumi record con transazioni per oltre 21 miliardi di dollari. Visto il grande interesse intorno agli NFT, alcuni potrebbero avere qualche domanda: Cosa sono e dove comprare gli NFT? Come funzionano e cos’è la tecnologia blockchain?


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Cosa sono gli NFT

Partiamo dal principio per spiegare che NFT è l’acronimo di "Non-Fungible Token", che in italiano possiamo tradurre come "Gettone digitale non fungibile", non riproducibile. Ed è questa la principale caratteristica che li distingue dai Fungible Token, quelli riproducibili, come le criptovalute (ad esempio i Bitcoin) e i Fan Token, dove ogni pezzo è uguale all’altro e perciò sostituibile, proprio come banconote e monete.

Al contrario, gli NFT sono pezzi unici e non modificabili né sostituibili. In sostanza, ogni Nft è diverso dall’altro. Essi sono a prova di contraffazione poiché grazie alla tecnologia blockchain garantiscono a chi li possiede un certificato di esistenza e diritti di proprietà, proprio come se sopra ci fosse la firma del suo proprietario.

Ma al di là del significato di NFT, di cosa si tratta? Da un’opera d’arte a un video, da una GIF a un articolo, una foto, un testo o un audio, tutto può diventare NFT.

Gli NFT sono commercializzabili su marketplace dedicati, dove un numero spropositato di aziende ha creato e lanciato le proprie collezioni di NFT.

La corsa agli NFT

Se nel 2020 gli Nft erano poco più che un settore di nicchia, il 2021 è stato un anno di corsa sfrenata, fino a guadagnare l’attenzione di appassionati di criptovalute e di investitori istituzionali. Secondo Footprint Analytics, piattaforma di analisi all-in-one per visualizzare i dati blockchain, il volume di trading cumulativo dei NFT era di 21,5 miliardi di dollari a fine 2021, rispetto ai 120 milioni di dollari prima del 2021, un salto di 200 volte nel volume di trading cumulativo.

Il numero di commercianti è anche raddoppiato da meno di 1,3 milioni a 65,4 milioni entro il 2021, un aumento di 50x.

In Q1 e Q2, gli NFT hanno iniziato a crescere con l’adozione da parte di leghe sportive, artisti e celebrità.

Cos’è la tecnologia blockchain

Gli NFT non potrebbero esistere senza la blockchain, la tecnologia che ne consente il funzionamento. Ma cos’è esattamente? È un registro digitale condiviso e immutabile dove vengono memorizzate le transazioni di dati che, una volta scritti, non possono essere modificati, manipolati o eliminati.

La forza della blockchain è quella di riprodurre questo registro su migliaia di server collegati fra loro, nel caso un server dovesse non funzionare o subire un attacco hacker, tutti gli altri assicurano l'affidabilità e stabilità del registro digitale.

All’interno del registro le transazioni tra due utenti appartenenti a una stessa rete vengono archiviate in maniera sicura, tracciabile e permanente. I dati relativi alle transazioni convalidate vengono salvati all’interno di blocchi crittografici, collegati in ordine cronologico: ecco perché è considerata un sistema sicuro e affidabile in svariati ambiti, dalle banche alle pubbliche amministrazioni.

Con l’arrivo della blockchain si è trovato un modo per scrivere su un registro digitale informazioni relative al prodotto digitale: informazioni non modificabili, pubbliche e che dicono che quel prodotto è unico e non copiabile.

Da qui è iniziata la corsa a produrre opere d’arte certificate con NFT, e nel mondo dell’arte ha trovato spazio la Crypto Art, con opere e oggetti digitali venduti all’asta anche a centinaia di migliaia o milioni di euro.

Investire in NFT

Lo sport, il mondo dell’arte e il gaming sono stati tra i primi settori a legare parte dei loro ricavi a questa nuova forma di commercializzazione. Ma adesso anche il mondo della moda e del cinema hanno cominciato a legare i loro marchi e il loro business alla vendita di non-fungibile token. “Esclusività” è la parola d’ordine che meglio descrive gli NFT.

Ma al pari di quadri, sculture e dipinti, anche gli NFT possono essere considerati dei veri e propri investimenti.

Esistono vari marketplace: da OpenSea (che si basa sulla blockchain Ethereum e si definisce il più grande marketplace di NFT) a MarkersPlace, Rarible, SuperRare.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy