L’Ucraina spaventa l’Europa, non l’Asia

finestra mercati

Stamattina chiudono in rialzo Tokyo, Shanghai, Seul e Mumbai. Il future del Dax invece è in calo. Le truppe russe stanno posizionandosi intorno a Kiev. La Russia è sempre più ai margini del sistema finanziario ed in difficoltà nel funding, dice Barclays che l’esclusione delle banche russe dallo SWIFT non avrà ricadute rilevanti per il mercato della liquidità in Europa. Sale il petrolio e vola il bitcoin.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


L’impegno di Ucraina e Russia su un secondo round di negoziati ha contribuito ieri pomeriggio a riportare un minimo di fiducia sui mercati finanziari. Ieri sera il Nasdaq ha chiuso in rialzo e l’S&P500 con un ribasso modesto. Stamattina la maggior parte delle borse dell’Asia Pacifico salgono. Tokyo +1,2%. Shanghai +0,7%. Seul +0,8%.
Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in calo, il future dell’indice Dax di Francoforte perde lo 0,5%.

Accerchiamento

Se la guerra, almeno in Europa, zavorra le borse, è anche perché la morsa russa stringe Kiev, e in queste condizioni rischia di fermarsi il negoziato. Un imponente convoglio militare russo lungo 64 chilometri, secondo nuove immagini satellitari diffuse da Maxar, ha raggiunto la periferia della capitale, lo ha scritto stanotte la Cnn. Il dispiegamento di forze "si estende dall'area intorno all'aeroporto di Antonov (a circa 25 km dal centro di Kiev) a sud fino a Prybirsk a nord, ha spiegato in una email la Maxar Technologies. L'esercito russo cerca di impadronirsi dell'aeroporto di Antonov, che e' stato teatro di violenti scontri fin dall'inizio dell’invasione, poiche' lo ritiene strategico per la conquista della capitale.

Cina

Gli indici PMI ufficiali dell’Ufficio Nazionale di Statistica della Cina hanno battuto le stime, i dati, diffusi stanotte, mostrano che le politiche di stimolo avviate nelle scorse settimane, sono efficaci. L’indice PMI manifatturiero è salito in febbraio a 50,2, sopra la soglia che separa la contrazione dall’espansione. Il consensus era 49,8. L’indice PMI manifatturiero, all’interno del quale ci sono le costruzioni e l’immobiliare, è salito più del previsto.

Swift

Barclays ritiene che l’esclusione dal circuito penalizzerà fortemente le banche russe, in quanto sarà per loro difficile, se non impossibile, accedere al mercato della liquidità in dollari ed in euro. Le alternative interne, o cinesi, “a SWIFT non sono grandi o abbastanza profonde da evitare all’economia russa uno shock”, si legge nella nota firmata da Joseph Abate.
Il sistema dell’approvvigionamento europeo e statunitense potrebbe registrare qualche stress temporaneo, “ma per gran parte sarà il frutto dall'incertezza, piuttosto che un deterioramento dei fondamentali del finanziamento", aggiunge la banca inglese. Qualche chiusura di posizione ed un aumento dell’accumulo di liquidità non sarebbero da considerare preoccupanti perché “i mercati USA ed Euro sono inondati di liquidità dopo due anni di QE. Inoltre, se le condizioni dovessero peggiorare in modo significativo, ci aspettiamo la Fed e la BCE riattivino le loro linee“.

Petrolio

Domani l’Opec+ dovrebbe confermare il vecchio piano di incremento della produzione, nei giorni passati alcuni rappresentanti dei paesi membri del cartello hanno affermato di non voler cambiare i programmi. E’ in dirittura d’arrivo l’accordo sul nucleare iraniano: il venir meno dei divieti potrebbe portare sul mercato oltre un milione di barili al giorno nel corso dell’anno. Diventa sempre più probabile, secondo il Wall Street Journal, l’accordo tra i principali consumatori per il rilascio di 70 milioni di barili dalle riserve strategiche, di cui 40 milioni degli Stati Uniti. Dal punto di vista tecnico, il massimo della scorsa settimana a 105,80 potrebbe rappresentare la resistenza di breve termine il cui superamento potrebbe spingere le quotazioni verso la resistenza successiva a 112,83. Al ribasso, 100 dollari rappresenta un livello di supporto da monitorare, seguito da 96,75 dollari.

Criptovalute

Il bitcoin, salito ieri dell’11%, è in rialzo del 5% a 43.350 dollari. Nel corso della notte è stato segnato anche un prezzo di 44.200 dollari. Dietro al rally ci sono supposizioni ed ipotesi: qualcuno dice che la Russia, esclusa dai flussi di finanziamento tradizionali, potrebbe usare l’infrastruttura delle criptovalute per reperire liquidità. Adam Farthing, chief risk officer della giapponese B2C2 ha detto a Bloomberg che l’andamento degli ultimi giorni smentisce quelli che negli ultimi mesi hanno equiparato il bitcoin ad un asset a rischio come un altro, è in atto “uno scollegamento dal rischio” che lo porterà a diventare uno strumento di copertura dell’instabilità e dell’inflazione.

Tra i titoli di Piazza Affari segnaliamo

Bayer ha diffuso stamattina i dati del quarto trimestre e le previsioni sul 2022. Gli analisti di Berenberg affermano che gli obiettivi di medio periodo sono “robusti”.

Stellantis. Oggi pomeriggio tiene il Capital Market Day.

Generali. Il Consiglio di Amministrazione ha nominato per cooptazione Alessia Falsarone, Andrea Sironi e Luisa Torchia amministratori della Società. Sironi dovrebbe essere candidato alla presidenza.

Banca Monte Paschi ha comunicato ieri che proseguono i contatti con la BCE e con la Commissione Europea in merito ai contenuti del Piano Industriale 2022- 2026. Inoltre, il Single Resolution Board (“SRB”) le ha prescritto i requisiti minimi su base consolidata di fondi propri e passività ammissibili (MREL) da rispettare a partire dal 1° gennaio 2024. Il Total Risk Exposure Amount da non superare è pari al 23,32%, a cui andrà sommato il CBR (Combined Buffer Requirement). In termini di LRE (Leverage Ratio Exposure), la soglia è pari al 7,22%. In questo momento esiste “un temporaneo breach dei vigenti requisiti MREL. Tale sconfinamento è destinato a rientrare con l’atteso aumento di capitale previsto dal Piano”.

Eni. Enel. La Commissione europea proporrà che i paesi membri tassino i profitti che le compagnie energetiche hanno ottenuto dai recenti rincari dei prezzi del gas e investano le entrate in energie rinnovabili e ristrutturazioni per il risparmio energetico, hanno detto ieri fonti a conoscenza del dossier.

Telecom Italia. Il Tar del Lazio ha respinto un ricorso della società contro un provvedimento Antitrust del marzo 2020 con il quale l'autorita' aveva inflitto una multa da 116 milioni di euro all'azienda, accusandola di avere realizzato una strategia tesa a ostacolare lo sviluppo in senso concorrenziale degli investimenti in infrastrutture di rete a banda ultra-larga. 

Leonardo. La seconda consegna di jet militari Eurofighter da parte di Leonardo al Kuwait è prevista intorno a metà marzo riferiscono a Reuters due fonti a conoscenza della vicenda, indicando che il programma procede come previsto.

Assiteca. Il gruppo britannico di intermediazione assicurativa Howden Group Holdings Limited ha annunciato ieri che acquisterà l'87% del capitale sociale della società di brokeraggio assicurativo Assiteca. Il prezzo che sarà pagato in contanti è pari a 208,7 milioni di euro e valuta ogni azione della società a 5,624 euro, con un premio del 40,5% rispetto al prezzo medio ponderato di 4,0 euro registrato ieri.

Poste italiane. Dal 7 marzo riaprirà il servizio di cessione dei crediti di imposta per i lavori di natura edilizia. Lo ha dichiarato l'Ad ieri.

Terna ha sottoscritto un ESG linked Term Loan bilaterale per un ammontare complessivo di 300 milioni di euro con Intesa Sanpaolo.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento Annuo del 8,5% con il certificate su Aegon, Generali, Swiss Re
Sottostanti:
Assicurazioni Generali S.p.AAegon N.VSwiss Re Ltd
Rendimento p.a.
8,5%
Cedole
2,125% - €21,25
Memoria
si
Barriera Capitale
70%
Barriera Cedole
70%
ISIN
CH1150260862
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento Annuo del 9,04% con il certificate su Eni, Enel e Intesa Sanpaolo
Sottostanti:
Eni S.p.AEnel SpAIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
9,04%
Cedole
2,26% - €2,26
Memoria
si
Barriera Capitale
70%
Barriera Cedole
70%
ISIN
DE000VX5TW09
Maggiori Informazioni