Un forte report sul lavoro USA allontana il taglio dei tassi Fed


Il dato sulle buste paga del settore non agricolo è risultato nettamente superiore alle previsioni, confermando la forza dell’economia a stelle e strisce.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Here comes il report sull’occupazione USA

Arrivato oggi l’atteso rapporto sull’occupazione di maggio negli Stati Uniti diffusi dal Bureau of Labors Statistics, mostrando un mercato del lavoro ancora robusto visto l’aumento del numero delle buste paga del settore non agricolo superiore alle attese, offuscando le speranze di tagli dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve a settembre.

Di seguito i numeri chiave diffusi oggi rispetto al mese precedente e alle previsioni di Bloomberg:

  • Buste paga del settore non agricolo: 272.000 (previste +185.000) da +175.000 precedenti;
  • Tasso di disoccupazione: 4% (previsto 3,9%) dal 3,9% precedente;
  • Retribuzione oraria media, mese su mese: +0,4% (previsto +0,3%) dal +0,2% precedente;
  • Retribuzione oraria media, anno su anno: +4,1% (previsto +3,9%) dal +3,9% precedente;

Ore medie settimanali lavorate: 34,3 (previste 34,3) dalle 34,3 precedenti.

Wall Street in rosso

Dopo una mattinata passata in parità, i future sui principali indici di Wall Street virano in rosso, con i contratti sul Nasdaq, quelli sul Dow Jones e quelli sullo S&P500 in flessione dello 0,30%.

Il dollaro balza nei confronti dell’euro e la coppia EUR/USD scende (-0,50%) a 1,0842, mentre salgono al 4,416% i rendimenti del decennale (+3,20%) e al 4,847% quelli del biennale (+2,70%).

L’oro aumenta le perdite (-2,36%) a 2.338 dollari l’oncia dopo che la Banca popolare cinese ha messo in pausa gli acquisti di metallo giallo a maggio, che duravano da 18 mesi consecutivi, quando il prezzo spot aveva toccato i suoi massimi storici.

L’analisi del report

A questo punto, i mercati scontano una probabilità del 51% che la Fed tagli i tassi a settembre, in calo rispetto al 67% precedente il dato, secondo il FedWatch Tool di CME Group.

“Per chiunque pensi ancora che la Fed potrebbe abbassare i tassi a luglio, sicuramente questi dati eliminano questa possibilità”, avvisa Chris Anstey, editor di Bloomberg.

Il rapporto appare un po’ misto secondo Michael Brown, ricercatore senior stratega di Pepperstone: “Nel complesso conteneva un orientamento aggressivo, con assunzioni che continuavano a ritmo sostenuto e le retribuzioni in crescita a un tasso dello 0,4% su base mensile e del 4,1% su base annua più elevato del previsto. Ciò indica che il mercato del lavoro in generale rimane relativamente ristretto”, pertanto, “non sorprende che la reazione del mercato sia stata aggressiva, con i titoli del Tesoro e le azioni in calo, mentre il dollaro si è ripreso ai nuovi massimi della giornata”.

In generale, “sembra improbabile che il rapporto rappresenti un punto di svolta in termini di prospettive politiche della Fed. I membri del FOMC continuano, senza alcuna sorpresa, a dare maggiore peso al lato inflazionistico del doppio mandato, e probabilmente ribadiranno la prossima settimana che devono ancora ottenere la ‘fiducia’ richiesta circa un ritorno verso l’obiettivo del 2% per consentire al primo taglio del tasso da attuare”, prevede Brown.

Nuovo ruggito del gattino

Nuovo balzo per la ‘meme stock’ GameStop a seguito del nuovo ‘graffio’ di ‘Roaring Kitty’, pseudonimo sui social di Keith Gill, già in passato leader della ‘rivolta’ dei retail che aveva fatto salire vertiginosamente le azioni del rivenditore di video-giochi.

Gill ha annunciato oggi una diretta streaming su YouTube in programma alle ore 18 italiane, facendo così salire del 33% il titolo della società dopo il +47,45% della chiusura di ieri, a 46,55 euro. Il titolo ha poi invertito la rotta (-20%) dopo la diffusione dei dati del primo trimestre, nei quali si evidenziava un calo delle vendite nette.

Al termine della seduta di ieri l'utente Reddit DeepF***ingValue, account precedentemente legato a Gill, ha pubblicato un nuovo screenshot in cui si mostrava il proprio portafoglio in espansione fino a 586 milioni di dollari, comprese le partecipazioni azionarie di GameStop e le posizioni di opzioni non esercitate. All'inizio di questa settimana, lo stesso utente aveva rivelato di aver pagato 175 milioni di dollari per una posizione in GameStop che all'epoca valeva più di 210 milioni di dollari, anche in quel caso facendo salire il titolo.

Il live streaming di oggi sarebbe la prima apparizione dal vivo sul canale da quando Gill ha contribuito ad innescare il rally delle azioni del meme nel 2021 tramite video e post rialzisti sul rivenditore di videogiochi.

“Il canale Roaring Kitty e i live streaming sono solo a scopo educativo e di intrattenimento. Non fornisco consigli personali sugli investimenti o consigli sulle azioni durante lo streaming”, si legge nella descrizione dell'account YouTube che conta più di 730.000 iscritti.

"Chiunque controlli questo account lo sta facendo nel migliore interesse dei trader o nel suo? Bisognerebbe pensarci bene perché, per me, è abbastanza ovvio di chi è l'interesse”, dichiarava a Yahoo Finance Steve Sosnick, capo stratega presso Interactive Brokers, all'inizio di questa settimana.

Notizie societarie e pre-market USA

Nvidia (-0,30%): dopo la chiusura del mercato arriverà il frazionamento azionario 10 per 1 che potrebbe aumentare il suo appeal per gli investitori individuali dopo essere cresciuta del 144% nell'ultimo anno e del 239% nel 2023. Da lunedì verranno scambiate a 120 dollari.

GameStop (-20%): oggi l'influencer azionario ‘Roaring Kitty’ terrà su YouTube una diretta streaming mentre la società ha chiuso il primo trimestre con un calo delle vendite nette, scese a 0,882 miliardi di dollari rispetto a 1,237 miliardi dello stesso periodo del 2023.

Lyft (+2%): prevede una crescita annua del 15% delle prenotazioni lorde fino al 2027 e 400 milioni di dollari di prenotazioni lorde dall'attività pubblicitaria.

Geron (+15%): la FDA statunitense ha approvato il suo farmaco per il trattamento dell'anemia trasfusione-dipendente nei pazienti affetti da un gruppo di tumori del sangue chiamato sindromi mielodisplastiche.

Raccomandazioni analisti

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloBanco BPMUnicredit
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy