Webuild, commessa negli USA pari al 2% degli ordini 2022


Il gruppo si è aggiudicata un contratto relativo ad una tratta autostradale in Florida, confermando il Nord America come mercato strategico per la multinazionale.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Le commesse di Webuild

Importante contratto per Webuild negli Stati Uniti annunciato questa mattina dal gruppo multinazionale italiano che opera nel settore delle costruzioni e dell'ingegneria.

In particolare, la sua controllata Lane si è aggiudicata il 100% di una commessa dal valore di 223 milioni di dollari in Florida, per un progetto riguardante la progettazione e la realizzazione di interventi finalizzati a migliorare i flussi di traffico e la sicurezza della tratta autostradale I-275/I-4 Downtown Interchange, sulla quale transitano 200 mila veicoli al giorno, destinata a diventare una delle principali vie di evacuazione in occasione di uragani nell’area di Tampa Bay.

Rafforzata la presenza negli USA

“Il nuovo contratto rafforza la presenza del Gruppo in Florida”, spiegano dalla società, “confermando come mercato strategico il Nord America, che ha generato il 21% dei ricavi consolidati Webuild nel 2021 e che offre interessanti opportunità di sviluppo per il settore infrastrutture”.

L’opera è commissionata dal Florida Department of Transportation (FDOT) e rappresenta il secondo vinto da Lane in Florida nel corso del 2022, dopo l’aggiudicazione, a maggio, dei lavori di ristrutturazione e potenziamento dei livelli di resilienza in caso di uragani della Tyndall Air Force Base di Panama City, danneggiata dall' uragano Michael nel 2018.

La view degli analisti

Il contratto “rappresenta circa il 2% degli ordini stimati per il 2022”, calcolano da WebSim, “e conferma la focalizzazione del gruppo su mercati a basso rischio”.

Dalla sim confermano la raccomandazione ‘interessante’ sul titolo Webuild, con target price a 2,35 euro, rispetto agli 1,504 euro odierni.

Anche secondo Equita Sim il valore della commessa è “pari al 2% della raccolta ordini” prevista nel corso di quest’anno, per un’opera la cui esecuzione è prevista nel 2023.

La notizia è definita “buona” per la società dagli analisti di Banca Akros, i quali confermano la raccomandazione ‘neutral’, con prezzo obiettivo a 2,2 euro, in quanto il contratto “conferma che il mercato USA può essere un driver importante per la società nel corso dei prossimi anni”.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: WBD
Isin: IT0003865570
Rimani aggiornato su: Webuild

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni