Bayer


Bayer, attiva nel settore farmaceutico e dei fertilizzanti, dall'inizio della guerra ha dimostrato di essere una buona protezione dalla forte volatilità dei mercati. Il calo complessivo del 10% in borsa, a cui poi è seguita una ripresa, non è avvenuto repentinamente. Di recente, abbiamo implementato una strategia long sul titolo con un Turbo Long certificate (qui le caratteristiche) in quanto, a seguito dell'aumento dei prezzi sui fertilizzanti, crediamo questo possa beneficiare alla compagnia, essendo esposta a tale settore.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Utilizzo della price action

Per parecchio tempo, i prezzi hanno oscillato all'interno di due importanti trendline, riconoscendole sempre senza violarle, eccetto il 16 marzo, quando una candela ha rotto al di sopra della resistenza (rossa sul grafico, obliqua).

Dopo aver proseguito la sua tendenza al rialzo, il titolo ha anche infranto un'importante resistenza statica che collega i massimi di settembre 2020 e maggio 2021. Crediamo, a supporto della notizia sull'aumento dei prezzi dei fertilizzanti, che il titolo possa proseguire la sua via rialzista.

Il grafico mostra come il titolo si sia mossa all'interno di una banda generando massimi e minimi crescenti. La tendenza al rialzo è confermata dopo la rottura di due importanti resistenze.

Principali indicatori impiegati

I prezzi si trovano sopra tutte e tre le medie mobili a 20, 60 e 250 periodi, confermando la tendenza di breve, medio e lungo periodo al rialzo.

Tramite l'impiego di diversi indicatori e oscillatori, si sono avuti diversi segnali di ingresso long già in passato, vediamoli insieme.

Facciamo riferimento al segnale fornito dallo stocastico e quindi ai segnali di ingresso, forniti dagli altri indicatori, a partire dal 5 gennaio 2022, giorno in cui la linea del %K ha chiuso al di sopra del livello 30. Riteniamo l'oscillatore stocastico molto affidabile.

Il 14 gennaio il grafico mostra l'incrocio tra medie mobili, con la media mobile a 20 periodi che ha incontrato dal basso verso l'alto quella a 60 periodi, fornendo un segnale di ingresso.

Una seconda possibilità di entrare in posizione è stata fornita dal MACD. L'11 marzo la Differential Line ha incrociato dal basso verso l'alto la Signal Line, fornendo un impulso rialzista. Stop Loss sul minimo della candela del 10 marzo, 48,73 dollari.

Il Momentum

Introduciamo per la prima volta il concetto di Momentum.

Il momentum è un oscillatore che misura, all'interno di un grafico, il grado di accelerazione di un titolo, significa che è in grado di rilevare, partendo da un punto, la velocità del trend in atto.

Il momentum può essere utilizzato, come con il MACD, per individuare divergenze rialziste e ribassiste (si rimanda qui per capire cosa sono).

Nell'intervallo temporale 8 feb-9 marzo è presente una divergenza rialzista, con possibilità di ingresso long il giorno successivo (vedi grafico).

Terza possibilità di effettuare il trade. Stop Loss sul minimo del 7 marzo, 51 euro.

Dopo essere entrati in posizione long il 24 marzo riteniamo che il titolo possa proseguire la sua corsa al rialzo. Stop Loss a 54 euro. Target 1 in area 64,30 euro; Target 2 in zona 73,40.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 15,60% annuo con il certificate su Microsoft, Nvidia e UiPath
Sottostanti:
Microsoft CorporationUipath IncNVIDIA Corporation
Rendimento p.a.
15,6%
Cedole
1,3% - €1,30
Memoria
no
Barriera Cedole
50%
ISIN
XS2677112240
Emittente
BNP Paribas
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy