Bank Of America: buoni risultati, alta solidità patrimoniale, bassa valutazione


Bank of America ha registrato un forte Q1 con ricavi pari a $26,3 miliardi. La manca è tra le maggio manche Usa a beneficiare dell'aumento dei tassi d'interesse.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Bank of America ha registrato nel primo trimestre dell'anno ricavi di $26,3 miliardi, un aumento del 13,4% rispetto all'anno precedente, $1 miliardo al di sopra del consensus. Gli utili per azione sono stati di $0,94, con un aumento del 17% rispetto all'anno precedente, e $0,11 sopra il consensus.

Proventi da margine di interesse a $14,4 miliardi, un aumento di $2,9 miliardi rispetto all'anno precedente (+25%), grazie a tassi di interesse più alti e una solida crescita dei prestiti. I ricavi non legati ai tassi di interesse hanno raggiunto $11,8 miliardi, un incremento dell'1% rispetto all'anno precedente. La divisione legata ai mercati finanziari, che comprende trading e brokeraggio, ha mostrato una crescita, mentre le commissioni dell'attività di banca d'investimento e di gestione del risparmio hanno subito un calo rispetto all'anno precedente.

Il totale dei conti correnti dei clienti ammonta a $1,6 trilioni, con un calo del 2% ($33 miliardi) rispetto all'anno precedente, ma in aumento di 28 miliardi di dollari rispetto alla fine del 2022. Gli accantonamenti per possibili perdite future su crediti sono stati di $931 milioni.

L’ad Bryan Moynihan ha commentato: "Abbiamo raggiunto il settimo trimestre di leva operativa (aumento dei margini di profitto). Abbiamo rafforzato ulteriormente il nostro stato patrimoniale e mantenuto una forte liquidità". Per Moynihan “tutto indica che stiamo andando verso una relativa leggera recessione, considerando la quantità di denaro distribuito alle persone e quanto ne rimane”, ha affermato riguardo la situazione generale, aggiungendo che, sebbene i consumatori mantengano una buona salute finanziaria, le piccole e medie imprese vedono con preoccupazione il futuro.

Buffett aumenta la partecipazione in Bank of America

La banca prevede una riduzione dei costi nei prossimi mesi, in parte grazie a qualche piccola riduzione del personale.

Come affermato in precedenza, Bank of America è una delle maggiori banche americane che più beneficia dell'aumento dei tassi di interesse e lo sta dimostrando.

Warren Buffett ha ridotto significativamente i suoi investimenti nel settore bancario, ma ha aumentato la sua quota in Bank of America acquistando altre 22,8 milioni di azioni. Ora detiene il 12% della banca, che è il suo secondo investimento più grande dopo Apple.

Valutazione

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UnicreditIntesa SanpaoloBanco BPM
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni


Analisi fondamentale

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: BAC.US
Isin: US0605051046
Rimani aggiornato su: Bank of America Corp

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni