Borse asiatiche: come sfruttare i mercati emergenti


Le borse asiatiche hanno assunto un ruolo sempre più rilevante nel panorama economico globale. Scopriamo insieme quali sono le principali borse dell'Asia.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Come investire nelle Borse asiatiche

Negli ultimi decenni, l'Asia è emersa come una delle regioni economiche più importanti e dinamiche al mondo, e le borse asiatiche hanno assunto un ruolo sempre più rilevante nel panorama economico globale. La crescita economica sostenuta e la rapida espansione delle industrie in Asia hanno portato la regione asiatica, assieme ad altri mercati emergenti,  ad essere considerata il nuovo motore della crescita globale con numerose opportunità per gli investitori. In particolare, le borse di Tokyo, Hong Kong, Shanghai e Shenzhen sono tra le più importanti e rappresentano un'occasione interessante per diversificare il proprio portafoglio e sfruttare il potenziale di crescita e il dinamismo dell'Asia.

Le borse asiatiche offrono un'interessante combinazione di aziende mature e in rapida crescita, che coprono settori chiave come la tecnologia, l'industria e i servizi finanziari. Inoltre, queste borse presentano diversi gradi di apertura e accessibilità agli investitori stranieri, il che implica che è essenziale comprendere le specificità di ciascun mercato prima di procedere con gli investimenti.

Panoramica borse asiatiche

  • Tokyo Stock Exchange (TSE) - Giappone
  • Shanghai Stock Exchange (SSE) - Cina
  • Hong Kong Stock Exchange (HKEX) - Hong Kong
  • Shenzhen Stock Exchange (SZSE) - Cina
  • National Stock Exchange of India (NSE) - India
  • Bombay Stock Exchange (BSE) - India
  • Singapore Exchange (SGX) - Singapore
  • Korea Exchange (KRX) - Corea del Sud
  • Taiwan Stock Exchange (TWSE) - Taiwan
  • Bursa Malaysia (MYX) - Malaysia

Le principali Borse asiatiche

TOKYO STOCK EXCHANGE

La borsa di Tokyo, in inglese Tokyo Stock Exchange, è la più grande borsa valori del Giappone e la terza più grande del mondo per capitalizzazione di mercato, dopo New York Stock Exchange e NASDAQ. Fondata nel 1878, la TSE è situata a Tokyo ed è gestita dalla Japan Exchange Group (JPX) dal 2012, a seguito di una fusione tra la Tokyo Stock Exchange e la Borsa di Osaka (Osaka Securities Exchange).

La Tokyo Stock Exchange ospita oltre 3.700 aziende quotate, tra cui alcune delle più grandi e conosciute multinazionali giapponesi, come Toyota, Sony e SoftBank Group.

Gli indici azionari più importanti sono:

  • Nikkei 225, un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato composto dalle 225 maggiori società quotate sulla TSE appartenenti a diversi settori come tecnologia, trasporti e servizi, beni e servizi, capitali, materiali, finanza, tra gli altri. L'unità di base è lo Yen.
  • TOPIX (Tokyo Stock Price Index), un indice più ampio che include tutte le società quotate sulla Prima Sezione della Tokyo Stock Exchange.

La Tokyo Stock Exchange è considerata un mercato maturo e altamente regolamentato, con una lunga storia di stabilità e prestazioni solide.

SHANGHAI STOCK EXCHANGE

La Borsa di Shanghai (SSE) e quella di Shenzhen sono le due principali borse valori presenti in Cina. Fondata nel 1990, la SSE è situata a Shanghai ed è la quarta borsa più grande del mondo per capitalizzazione di mercato. Essa è un'organizzazione senza scopo di lucro ed è supervisionata dalla Commissione di controllo e gestione del mercato finanziario cinese, la China Securities Regulatory Commission (CSRC), l'organo di regolamentazione del mercato azionario cinese.

La Shanghai Stock Exchange ospita oltre 2.000 aziende quotate, tra cui alcune delle più grandi e conosciute società cinesi, come Industrial and Commercial Bank of China (ICBC), PetroChina e Kweichow Moutai.

Gli indici azionari più importanti della SSE sono:

  • SSE Composite Index (o SSEC), un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato che comprende tutti i titoli di classe A e di classe B negoziati alla Borsa di Shanghai
  • SSE 50 Index, composto dalle 50 maggiori società quotate in termini di capitalizzazione di mercato.

La Shanghai Stock Exchange è divisa in due mercati distinti:

  • il mercato A: comprende le azioni denominate in valuta locale, il renminbi (CNY) e, inizialmente, era aperto solo agli investitori cinesi. Tuttavia, con l'introduzione del programma Qualified Foreign Institutional Investors (QFII) e del programma Stock Connect tra Shanghai e Hong Kong, gli investitori stranieri hanno avuto un accesso limitato e regolamentato al mercato A.
  • il mercato B: comprende le azioni denominate in valuta estera (principalmente dollari USA) ed è aperto agli investitori stranieri.

SHENZHEN STOCK EXCHANGE

Fondata nel 1990, la Shenzhen Stock Exchange (SZSE) è situata nella città di Shenzhen, una delle aree economiche più dinamiche della Cina. La Shenzhen Stock Exchange è l'ottava borsa più grande del mondo per capitalizzazione di mercato e come la Borsa di Shanghai è sottoposta alla supervisione della China Securities Regulatory Commission.

La Shenzhen Stock Exchange ospita oltre 2.200 aziende quotate, con un'enfasi particolare sulle aziende del settore tecnologico, industriale e sanitario. Alcune delle aziende di rilievo quotate sulla SZSE includono BYD, DJI e Mindray Medical.

Gli indici azionari più importanti della SZSE sono:

  • SZSE Component Index, un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato che include le principali società quotate sulla SZSE
  • ChiNext Index, indice focalizzato sulle aziende ad alta crescita e ad alta tecnologia quotate sul ChiNext Board, un segmento di mercato dedicato alle piccole e medie imprese innovative.

Come per la Shanghai Stock Exchange, la Shenzhen Stock Exchange è divisa in mercato A e mercato B, con accesso limitato e regolamentato degli investitori stranieri al mercato A attraverso il programma Qualified Foreign Institutional Investors (QFII) e il programma Stock Connect tra Shenzhen e Hong Kong. Il mercato B, che comprende le azioni denominate in valuta estera (principalmente dollari USA), è invece aperto agli investitori stranieri.

Nonostante la maggiore apertura agli investitori stranieri negli ultimi anni, il mercato cinese rimane relativamente chiuso e fortemente regolamentato rispetto ad altre borse internazionali. Gli investitori stranieri possono accedere alle due Borse cinesi attraverso diversi strumenti, tra cui il programma QFII, il programma Stock Connect e l'acquisto di ADR di società cinesi quotate negli Stati Uniti. Tuttavia, è importante essere consapevoli delle restrizioni e dei rischi associati agli investimenti nel mercato azionario cinese, tra cui la volatilità del mercato, le incertezze politiche e le restrizioni in materia di investimenti e di cambio.

HONG KONG STOCK EXCHANGE

La Hong Kong Stock Exchange (HKEX) è la principale borsa valori di Hong Kong e la sesta più grande del mondo per capitalizzazione di mercato. Fondata nel 1891, la HKEX è situata a Hong Kong, un importante centro finanziario globale con un'economia di libero mercato e un elevato grado di autonomia rispetto alla Cina continentale.

La Hong Kong Stock Exchange ospita oltre 2.500 aziende quotate, tra cui sia aziende locali che multinazionali cinesi e internazionali. Alcune delle più grandi e conosciute società quotate sulla HKEX includono Tencent, AIA Group e HSBC Holdings.

Gli indici azionari più importanti della HKEX sono:

  • Hang Seng Index, un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato composto dalle 50 maggiori società quotate sulla HKEX
  • Hang Seng China Enterprises Index, che include le principali società cinesi quotate a Hong Kong.

A differenza delle borse di Shanghai e Shenzhen, la Hong Kong Stock Exchange è molto più aperta agli investitori stranieri, grazie alla sua lunga tradizione di libero mercato e al suo ruolo di ponte tra la Cina continentale e i mercati finanziari internazionali. Gli investitori stranieri possono acquistare e vendere azioni quotate sulla HKEX senza restrizioni significative e approfittare dei programmi di Stock Connect tra Hong Kong, Shanghai e Shenzhen per accedere ai mercati azionari cinesi.

La HKEX offre diverse opportunità di investimento in società che operano in settori chiave come il finanziario, l'immobiliare e il tecnologico. È importante valutare attentamente i rischi e le opportunità associate agli investimenti nella Borsa di Hong Kong, tenendo conto delle incertezze politiche e delle tensioni con Pechino.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloBanco BPMUniCredit S.p.A
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy