Forex: cos'è e come funziona


Il mercato Forex ha raggiunto 6,6 trilioni di dollari al giorno nel 2019 ed è definito il più grande mercato a livello globale per volume di transazioni giornaliere.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Cos’è il Forex?

Il Foreign Exchange Market, conosciuto anche come Forex o più semplicemente fx è, un grande circuito internazionale attraverso il quale vengono quotidianamente scambiate valute di ogni tipo. Le valute sono sempre scambiate in coppia, ad esempio, investi sul guadagno del dollaro USA nei confronti dell’euro. Oppure punti su quanto il franco svizzero perderà terreno nei confronti del dollaro Usa.

Le principali coppie di valute

Gli scambi sul mercato forex comportano l’acquisto contestuale di una valuta e la vendita di un’altra. Le valute vengono identificate da una sigla di tre lettere: ad esempio, l’euro è EUR, il dollaro statunitense USD, il dollaro canadese CAD, il franco svizzero CHF, la sterlina inglese GBP, lo yen JPY.

I cambi sono identificati dalle sigle di due valute separate da uno slash “/”: ad esempio, il cambio euro-dollaro è EUR/USD. La valuta a sinistra è usata come riferimento e definita “valuta base”; quella a destra è quotata in relazione a quella di base e chiamata “valuta quotata” (o valuta secondaria).

Le coppie di valute più scambiate sono definite “Major” e rappresentano gran parte degli scambi sul mercato forex:

  • EUR/USD
  • GBP/USD
  • USD/JPY
  • USD/CHF
  • USD/CAD
  • AUD/USD
  • NZD/USD

L'estrema liquidità rende particolarmente vantaggiose le condizioni di trading delle coppie Major, con spread relativamente bassi rispetto alle coppie valutarie minori o a coppie di valute esotiche (relative a mercati emergenti).

Coppie valutarie minori:

  • EUR/CHF: Euro - Franco svizzero
  • EUR/NZD: Euro - Dollaro neozelandese
  • GBP/AUD: Sterlina britannica - Dollaro australiano
  • GBP/JPY: Sterlina britannica – Yen giapponese
  • CAD/JPY: Dollaro canadese - Yen giapponese

Coppie valutarie esotiche:

  • USD/TRY: Dollaro Usa – Lira turca
  • USD/MXN: Dollaro Usa - Peso messicano
  • USD/ZAR: Dollaro Usa – Rand sudafricano

Dove si svolge il Forex trading?

Tra le caratteristiche principali del Forex c’è quella di essere un mercato non regolamentato, anche chiamato over the counter (OTC): questo significa che le contrattazioni avvengono direttamente tra le parti coinvolte, tramite reti informatiche e quindi senza una piattaforma di contrattazione che standardizzi i contratti, garantisca i prezzi e il rischio di controparte.

A differenza di altri mercati finanziari, come la Borsa di Milano, non ha una sede fissa, ma è decentrato in tutto il mondo. Per questa ragione, il mercato Forex è aperto 24 ore su 24 dal lunedì al venerdì.

I tassi di cambio fluttuano in base a situazioni politiche, tassi d’interesse, politica monetaria, inflazione, ecc.. Le fluttuazioni sono imprevedibili e il mercato potrebbe muoversi improvvisamente in direzione contraria agli interessi del trader. Per questo è considerato un settore per trader esperti.

La leva finanziaria: maneggiare con cura

Molti trader si affidano alla leva finanziaria per aumentare il valore dello scambio. Possiamo definire la leva come un prestito che il broker accorda all’investitore per operare con un capitale molto superiore a quello effettivamente in suo possesso.

Ma attenzione, perché la leva oltre a moltiplicare i potenziali guadagni, moltiplica anche le perdite, facendo assumere al trader rischi ben maggiori rispetto a quelli che normalmente si assumerebbe.

Per questo l’ESMA (European Securities and Markets Authority) ha introdotto rigidi vincoli che limitano l'uso della leva finanziaria, soprattutto in relazione all’alto tasso di volatilità di alcuni mercati:

  • 30:1 per coppie valutarie principali (USD, EUR, JPY, GBP, CAD, CHF)
  • 20:1 per coppie valutarie non principali e per i derivati che abbiano come sottostante l’oro o i principali indici azionari: FTSE 100, CAC 40, DAX30, Dow Jones Industrial, S&P 500, Nasdaq Composite, Nasdaq 100, Nikkei 225, ASX 200 ed Eurostoxx 50;
  • 10:1 per derivati con sottostante materie prime diverse dall’oro o indici azionari non principali;
  • 5:1 per derivati che sottostante azioni e altri sottostanti non altrimenti menzionati;
  • 2:1 per i derivati che abbiano come sottostante le criptovalute.

Un mercato da 6,6 trilioni di dollari al giorno

Il mondo delle valute è il più grande mercato a livello globale per volume di transazioni giornaliere. Secondo uno studio della Bank for International Settlements (BIS) il mercato Forex ha raggiunto 6,6 trilioni di dollari al giorno ad aprile 2019, rispetto a 5,1 trilioni di dollari di tre anni prima.

Il dollaro USA rimane la valuta più dominante al mondo, coinvolto nell'88% di tutte le transazioni.

Il trading FX continua a essere concentrato nei maggiori centri finanziari. Nell'aprile 2019, Londra si è affermata come il principale centro valutario globale, con una quota  aumentata di 6 punti percentuali al 43%, mentre la quota del trading negli Stati Uniti è scesa al 17% nel 2019, dal 20% nel 2016.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMUnicreditIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy