Future di Wall Street in rialzo, Tesla sostiene il Nasdaq


Inizio di settimana che potrebbe vedere un’apertura positiva alla borsa di New York con i titoli tecnologici trascinati dalla casa automobilistica di Elon Musk e con la ‘mente’ rivolta ai dati sull’inflazione di mercoledì.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Wall Street in verde

Future di Wall Street in rialzo in questa prima giornata della settimana, con le luci puntate su Tesla in forte rialzo (+6%) nel pre-market USA e in attesa dei dati sull’inflazione in agenda mercoledì

I contratti sul Nasdaq guadagnano lo 0,80% anche grazie alla società di Elon Musk, mentre quelli sul Dow Jones (+0,10%) e quelli sullo S&P500 (+0,40%) viaggiano più lentamente.

I tre principali indici avevano registrato cali alla chiusura di venerdì, quando la forza dei prezzi del petrolio e i dati economici più forti del previsto avevano alimentato i timori di un'inflazione vischiosa e di tassi d'interesse più alti a lungo.

Dati macro e azionario

Questa settimana si attenderà i dati sui prezzi al consumo e alla produzione del mese di agosto, nonché quelli sulle vendite al dettaglio, in agenda per fine settimana. I dati sui prezzi al consumo di mercoledì indicheranno se l'economia statunitense è sulla buona strada per il cosiddetto ‘atterraggio morbido’, che potrebbe consentire alla Fed di ridurre l'inflazione senza impattare bruscamente sulla crescita.

“Questo potrebbe essere un periodo decisivo per i titoli azionari, in quanto si capirà se il ciclo di rialzo dei tassi è davvero giunto o quasi al termine o se c'è ancora del lavoro da fare nella battaglia contro l'inflazione”, spiega in una nota Russ Mould, investment director di AJ Bell. “Finché il mercato non saprà dove si trova il tasso di interesse terminale e quale sia la nuova normalità in termini di costi di indebitamento, dovremmo probabilmente prepararci a un'ulteriore volatilità”, ha aggiunto Mould.

Gli operatori vedono una probabilità del 93% che la banca centrale mantenga i tassi di interesse ai livelli attuali nella riunione di settembre, mentre le probabilità di una pausa a novembre sono del 55,4%, secondo il CME FedWatch Tool.

Segnali da colomba

I funzionari della Fed sono entrati in un periodo di blackout, durante il quale solitamente non rilasciano commenti pubblici, fino all'esito della decisione politica del 20 settembre.

Nei giorni scorsi, però, diversi banchieri dell’istituto centrale avevano segnalato, in vista del prossimo incontro dell’istituto centrale previsto per la prossima settimana, che possono muoversi lentamente nella lotta contro l’inflazione mentre il mercato del lavoro si indebolisce e i prezzi scendono dai massimi pandemici.

Dichiarazioni che aprono la porta ad una pausa nel rialzo dei tassi, ma che questo potrebbe non significare la fine degli aumenti del costo del denaro.

“In questa fase, credo che dobbiamo procedere gradualmente, soppesando il rischio che l'inflazione sia troppo alta rispetto al rischio di frenare eccessivamente l'economia”, affermava il presidente della Fed di Dallas, Lorie Logan, in un discorso del 7 settembre davanti al Dallas Circolo d'affari.

“Un’altra pausa potrebbe essere appropriata quando ci incontreremo alla fine di questo mese”, ma questo “non implica fermarsi” e “nei prossimi mesi, un’ulteriore valutazione dei dati e delle prospettive potrebbe confermare che dobbiamo fare di più per estinguere l’inflazione”, ha aggiunto.

Le parole di Logan seguivano a quelle di altri banchieri della Fed degli ultimi giorni quali Susan Collins di Boston, e Mary Daly di San Francisco, le quali hanno lasciato aperta la porta ad una pausa.

Notizie societarie e pre-market USA

Tesla (+6%): Morgan Stanley ha aggiornato il titolo sul potenziale di Dojo, un supercomputer destinato ad alimentare i modelli di intelligenza artificiale per le auto autonome, e ora il target price è fissato a 400 dollari dai precedenti 250 dollari.

Meta Platforms (+1%): il Wall Street Journal ha riferito ieri che la nuova intelligenza artificiale Llama 2 di Meta potrebbe essere altrettanto capace dell'offerta più avanzata di ChatGPT GPT-4.

Qualcomm (+5%): annunciato un nuovo accordo con Apple per la fornitura di chip 5G al produttore di iPhone, Apple, almeno fino al 2026.

Alibaba Group Holding (-0,3%): l’amministratore delegato uscente Daniel Zhang si dimetterà anche da presidente e amministratore delegato della sua attività cloud.

Boeing Co (+1%): la Vietnam Airlines acquisterà 50 jet Boeing 737 Max a seguito di un accordo da 7,8 miliardi di dollari.

Crinetics Pharmaceuticals Inc (+37%): il suo farmaco sperimentale paltusotina, che tratta l'acromegalia, un raro e grave disturbo ormonale, ha avuto successo in uno studio di fase avanzata e ora la società prevede di presentare l'anno prossimo una domanda di approvazione alla FDA statunitense.

Hostess Brands (+14%): potrebbe essere acquistata da J.M. Smucker per quasi 5 miliardi di dollari, secondo quanto riferivano ieri fonti della Reuters.

Crinetics Pharmaceuticals (+78%): il suo trattamento sperimentale per un raro disturbo ormonale non solo è riuscito, ma ha anche ottenuto risultati migliori delle aspettative di Wall Street in uno studio in fase avanzata.

Immatics (+4%): accordo con Moderna per lo sviluppo di vaccini e terapie contro il cancro e riceverà 120 milioni di dollari in contanti e ulteriori pagamenti al raggiungimento di determinati obiettivi.

Telesat (+2%): firmato un accordo con SpaceX per lanciare i suoi satelliti Lightspeed in orbita bassa (LEO) a partire dal 2026.

Raccomandazioni analisti

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.AIntesa SanpaoloBanco BPM
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy