Il rally del Bitcoin viene alimentato dal rinnovato ottimismo per la potenziale creazione di fondi negoziati in borsa


La valuta digitale registra ottime performance, mentre gli investitori scommettono sulla possibile approvazione nelle prossime settimane dei primi ETF che investono direttamente su Bitcoin Spot.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


La scorsa settimana la SEC ha rifiutato di appellarsi entro una scadenza fondamentale contro una recente sentenza del tribunale che ha stabilito che la SEC ha sbagliato a respingere la richiesta di Grayscale Investments di creare un fondo negoziato in borsa (ETF) di bitcoin, aprendo probabilmente la strada all'approvazione di un ETF legato al bitcoin nei prossimi mesi. Un ETF sul bitcoin spot darebbe agli investitori un'esposizione alla più grande criptovaluta del mondo per capitalizzazione di mercato senza doverla possedere.

La SEC ha respinto tutte le richieste di ETF di bitcoin a pronti, compresa quella di Grayscale, in quanto i richiedenti non hanno dimostrato di poter proteggere gli investitori dalla manipolazione del mercato. Grayscale aveva pertanto citato in giudizio la SEC, sostenendo che, poiché l'agenzia aveva precedentemente approvato alcuni accordi di sorveglianza per prevenire le frodi negli ETF basati sui futures del bitcoin, la stessa impostazione dovrebbe essere soddisfacente per l'ETF a pronti di Grayscale, dal momento che sia i fondi a pronti che quelli a termine si basano sul prezzo del bitcoin.

Gli analisti di Bloomberg Intelligence Elliott Stein e James Seyffart hanno affermato che "l'approvazione di un ETF sul Bitcoin sembra inevitabile" e che è probabile che un gruppo di fondi riceva il via libera, anche se i tempi esatti restano incerti.

Anche Coinbase è fiduciosa che un fondo negoziato in borsa per il bitcoin statunitense sarà approvato dalla Securities and Exchange Commission, ha dichiarato alla CNBC il responsabile legale della società, Paul Grewal.

Il Bitcoin è salito di circa l’85% nell'anno in corso e negli ultimi mesi si è registrata una maggiore domanda da parte degli investitori, poiché da un lato il mercato si attende che la FED ponga fine all’aumento dei tassi d'interesse e dall’altro lato cresce l'attesa per l'imminente evento di "dimezzamento" del bitcoin, che vedrà le ricompense per i minatori di bitcoin dimezzate, limitando così l'offerta della moneta. Ma che cos'è l'halving (dimezzamento) dei bitcoin? Ogni quattro anni la quantità dei bitcoin versata ai minatori a titolo di ricompensa viene dimezzata, fino a quando saranno estratti con il mining virtuale 21 milioni di monete (si prevede che ciò avverrà intorno al 2140). Il meccanismo dell'halving rende il bitcoin una risorsa scarsamente disponibile, resistente all'inflazione.

La scarsità verificabile è infatti un elemento determinante per il valore del BTC. Il protocollo Bitcoin, si basa su due concetti correlati con la scarsità: il numero di bitcoin in circolazione sarà sempre limitato a 21 milioni. (a fine 2020, il numero di bitcoin a disposizione per il mining virtuale era inferiore a 2 milioni e mezzo)e ogni quattro anni il numero di bitcoin aggiunto alla rete viene dimezzato, tramite un procedimento denominato halving. All'inizio del 2020 sono stati aggiunti alla rete, mediante mining virtuale, 12,5 bitcoin ogni 10 minuti. In maggio questa quantità è stata dimezzata a 6,25. Nel 2024, diminuirà ulteriormente fino a circa 3,125, e il processo continuerà fino a quando saranno state minate 21 milioni di monete (si prevede che ciò dovrebbe avvenire nel 2140).

La criptovaluta attacca nuovamente i massimi in area 31.000 USD. Come scritto nell’articolo precedente il mantenimento di area 25.400 USD e la rottura di 28.800 USD sono stati il livelli fondamentali per tornare sui massimi che, se rotti, porterebbero BTC verso area 33.000 da cui si aprirebbe la strada (tortuosa) verso area 42.000 USD.

In questa fase di mercato sarà necessario porre attenzione ad area 31.000 USD, che per ora, mantiene il bitcoin sotto lo scacco del triplo massimo: la mancata rottura e mantenimento di quest’area indebolirebbe la struttura e porterebbe BTC verso area 28.800 USD, con area 25.400 USD pronta ad attirare i prezzi.

Evidenziamo, su grafico giornaliero, la fase laterale degli ultimi mesi: la rottura verso l’alto rafforzerebbe il trend rialzista iniziato a fine 2022 ma rimane necessario fare attenzione ad un potenziale ritorno in area 25.400 USD

I prezzi, in TF giornaliero, sono sopra la EMA a 200 periodi.

Su timeframe giornaliero: 12 indicatori tecnici su 18 sono rialzisti, 3 neutri e 0 ribassisti.

Anche su TF orario BTC è in una fase rialzista

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMIntesa SanpaoloUniCredit S.p.A
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy