Munich Re: La solidità tedesca fra le migliori al mondo


Nel secondo trimestre, risultati notevoli in perfetto allineamento con gli obiettivi del piano industriale.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


La comparazione tra i numeri del secondo trimestre e quelli dell'anno precedente risulta complessa a causa delle modifiche nelle regole di contabilità internazionale che hanno influenzato la struttura del conto economico. Tuttavia, nonostante ciò, i risultati sono notevoli e sono perfettamente allineati con gli obiettivi del piano industriale. Joachim Wenning, Ceo del gruppo, esprime un'ottimistica visione per il futuro della società di riassicurazione.

I ricavi hanno registrato una crescita del 3%, raggiungendo i 14,2 miliardi di euro. I profitti netti, ammontanti a 1,15 miliardi di euro, hanno portato il totale del primo semestre a 2,4 miliardi di euro, superando così la metà dell'obiettivo di 4 miliardi di euro stabilito per il 2023. Il "solvency ratio", un indicatore di solidità finanziaria che misura la capacità di coprire le responsabilità di un'azienda assicurativa, è salito al 273%, rispetto al 260% registrato alla fine del 2022, superando ampiamente l'obiettivo di 175%-220%, che già rappresenta una misura eccellente per questa metrica. In effetti, si tratta di uno dei coefficienti di solvibilità più robusti a livello globale nel settore assicurativo/riassicurativo. Il Roe, calcolato secondo le nuove regole contabili, è stato del 15,5%, un risultato decisamente positivo.

Le parole del Ceo

L'Ad si è espresso in modo particolarmente positivo riguardo ai "rates" (prezzi della riassicurazione), affermando che prevede una loro crescita ininterrotta fino al 2025. Ha poi aggiunto: "Tutti i settori delle nostre attività stanno contribuendo al nostro successo. Munich Re continua a crescere in modo redditizio grazie alla nostra forza, coerenza e competenza, molto apprezzate dai nostri clienti. Continueremo a sfruttare il contesto di mercato incoraggiante. Inoltre, stiamo compiendo progressi metodici nella decarbonizzazione degli investimenti e delle attività assicurative, oltre a promuovere la leadership femminile. A metà del nostro piano strategico Ambition 2025, è evidente che Munich Re sta raggiungendo pienamente i suoi obiettivi."

Il piano industriale

I punti focali del piano industriale 2020/2025 includono un obiettivo di Roe compreso tra il 12% e il 14%, successivamente rialzato al 14% e al 16% lo scorso dicembre rispetto a una base di partenza del 10%. Si prevede inoltre una crescita degli utili per azione e del dividendo del 5% composto annualmente (CAGR), con un coefficiente di solvibilità del 175% al 220%. Inoltre, è parte integrante della strategia un impegno deciso verso la decarbonizzazione, che implica la riduzione dell'esposizione al carbone, al petrolio e al gas naturale.

Valutazione e prezzo obiettivo

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.ABanco BPMIntesa Sanpaolo
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni


Analisi fondamentale

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: MUV2.XETRA
Isin: DE0008430026
Rimani aggiornato su: Munich Re

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni