OpenAI ci ripensa: Altman torna come ceo


Sorpresa nelle vicende che riguardano il talento dell’Intelligenza Artificiale, che ha raggiunto l’accordo per il suo ritorno nella società creatrice di ChatCGP, con novità importanti anche nella composizione del consiglio di amministrazione.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Il ritorno di Altman

Colpo di scena nella vicenda del ‘golden boy’ dell’Intelligenza Artificiale, Sam Altman, ieri dato per ‘acquisito’ da Microsoft dopo il licenziamento da OpenAI.

Oggi la società creatrice di ChatCGP ha reso noto di aver raggiunto un accordo con Altman, il quale tornerà nel ruolo di amministratore delegato.

“Amo OpenAI e tutto ciò che ho fatto negli ultimi giorni era finalizzato a tenere unita questa squadra e la sua missione”, scriveva questa mattina Altman sul social X (ex Twitter).

“Con il nuovo consiglio e il supporto di Satya, non vedo l’ora di tornare a Openai e di consolidare la nostra forte partnership con Microsoft”, aggiungeva.

Uno degli altri grandi investitori di OpenAI, Thrive Capital, ha definito il ritorno di Altman “il miglior risultato per l’azienda, i suoi dipendenti, coloro che si basano sulle loro tecnologie e il mondo in generale”.

Il nuovo consiglio

Con lui ci saranno nel cda anche Bret Taylor, Larry Summers e Adam D'Angelo, con quest’ultimo parte del consiglio precedente che venerdì aveva licenziato Altman, in modo da mantenere una rappresentanza del board precedente.

Tornerà anche l’ex presidente Greg Brockman, dimessosi per protestare contro il licenziamento di Altman, secondo quanto scrive il sito The Verge.

L’obiettivo di questo limitato consiglio sarà quello di esaminare e nominare un cda allargato fino a 9 persone e Microsoft già punta ad avere un posto nel futuro board, oltre allo stesso Altman.

Microsoft favorita

La ricomposizione del board sembra favorire anche Microsoft, che sta distribuendo la tecnologia di OpenAI a clienti aziendali in tutto il mondo, e il management della società di Bill Gates ha accolto con favore i cambiamenti nel consiglio di amministrazione.

In un comunicato pubblicato su X, l'amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella ha scritto:

“Crediamo che questo sia un primo passo fondamentale verso una governance più stabile, informata ed efficace”.“OpenAI è alla base della storia dell'IA di Microsoft e se fosse rimasta l’incertezza, con gli sforzi interni di Microsoft 'AltmanAI' che avrebbero impiegato tempo per dare i loro frutti, allora il profilo di rischio della storia dell'IA di sarebbe aumentato”, scrivono gli analisti di UBS in una nota a clienti.

“Una perdita di fiducia dei clienti in OpenAI è un netto svantaggio per Microsoft, non c’è modo di edulcorare questa situazione, e anche una pausa nella crescita della spesa di OpenAI per le risorse di calcolo potrebbe avere un impatto sulla crescita di Azure”, hanno aggiunto dalla banca, che valutano ‘buy’ Microsoft 'Buy' con un target price di 400 sulla base di un presunto flusso di cassa libero per l'anno solare 2025 multiplo di 40 volte.


Idea di investimento
Possibile premio del 12% annuo con il certificate su Microsoft, NVIDIA, Oracle
Sottostanti:
Oracle CorporationMicrosoft CorporationNVIDIA Corporation
Rendimento p.a.
12%
Cedole
3% - €30,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VU8N9Y6
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni


Analisi fondamentale

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: MSFT.US
Isin: US5949181045
Rimani aggiornato su: Microsoft

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni