Tonfo Saipem dopo il collocamento obbligazionario


Per l’operazione annunciata questa mattina, gli analisti calcolano che, in caso di conversione totale del bond, saranno emesse nuove azioni pari a circa il 12% del capitale.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Profondo rosso Saipem

Titolo Saipem mestamente la peggiore tra le blu chip di Piazza Affari, con un FTSE MIB che invece scambia in verde (+0,30%).

Le azioni della società italiana operante nell'ingegneria e nella costruzione di progetti nei settori dell'energia e delle infrastrutture, sia offshore che onshore, cedono il 4% dopo poco più di un’ora di contrattazioni alla borsa di Milano, scendendo ad un minimo di 1,48 euro.

Con il calo odierno, si riducono al 27% i guadagni ottenuti dal titolo nel corso di questo 2023, considerando il prezzo di inizio gennaio pari a 1,18 euro.

I calcoli degli analisti

Con il collocamento obbligazionario annunciato questa mattina da Saipem, equity-linked 2029 per 500 milioni di euro convertibile in azioni ordinarie, da Equita Sim calcolano “circa il 12% di diluizione a livello di numero di azioni se tutte le obbligazioni fossero convertite”.

Calcoli simili per gli analisti di WebSim Intermonte, secondo i quali “nel caso di totale conversione del bond, saranno emesse circa 244 milioni nuove azioni (escludendo l’eventuale utilizzo di azioni proprie), pari al 12,2% del capitale.

“I proventi netti del collocamento saranno utilizzati per finalità aziendali di carattere generale, incluso il rifinanziamento di una porzione dell’indebitamento esistente”, sottolineano da WebSim, i cui esperti confermano il giudizio ‘interessante’ sul titolo, con target price di 2 euro.

I dettagli del collocamento obbligazionario

L’operazione era stata avviata ieri pomeriggio e completato la sera stessa attraverso la contemporanea esecuzione di un collocamento in blocco a un prezzo di 1,49 euro per azione (con uno sconto del 5% rispetto al prezzo di chiusura) per conto dei sottoscrittori delle obbligazioni che desideravano operare vendite allo scoperto con l'obiettivo di proteggersi dal rischio di mercato associato agli investimenti nelle obbligazioni.

Il prezzo di conversione, stabilito a 2,0487 euro per azione, presenta un premio di conversione del 37,5% applicato al prezzo di emissione (all'interno del range di indicazione del 35-40%) e le obbligazioni avranno un tasso fisso di cedola annuale pari al 2,875% (nell'ambito del range di indicazione del 2,625%-3,125%), distribuito su base semestrale posticipata.

Sarà possibile convertire tali obbligazioni in azioni ordinarie di Saipem, ma questa conversione è subordinata all'approvazione da parte dell'assemblea straordinaria dei soci, prevista entro il 31 marzo 2024.

Nel caso in cui l'approvazione non venga ottenuta, Saipem avrà la facoltà di rimborsare le obbligazioni integralmente, con un importo equivalente al valore maggiore tra il 102% del valore nominale delle obbligazioni e il ‘fair bond value’ delle obbligazioni stesse, includendo anche gli interessi maturati e non ancora corrisposti. In alcune circostanze specifiche, Saipem avrà il diritto di rimborsare le obbligazioni a un valore nominale completo, oltre agli interessi maturati a partire dal 2 ottobre 2027.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UnicreditIntesa SanpaoloBanco BPM
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: SPM.MI
Isin: IT0005252140
Rimani aggiornato su: Saipem

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni