Wall Street verso apertura negativa, attese le vendite di Tesla


La casa di Elon Musk e altre big tech scambiano sotto la parità nel pre market USA di oggi in una giornata in cui parlerà a Sintra il Presidente della Federal Reserve Jerome Powell.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Wall Street in rosso

Sembra destinata ad aprire sotto la parità la borsa di New York, in ritirata rispetto ai guadagni della seduta di ieri, con i titoli delle megacap negativi e in vista dei nuovi dati sul lavoro.

I future sul Nasdaq cedono lo 0,60% quando manca circa un’ora all’avvio delle contrattazioni, performance peggiore rispetto ai cali dei contratti sullo S&P500 (-0,40%) e di quelli sul Dow Jones (-0,30%).

Riduce i guadagni il dollaro USA nei confronti dell’euro dopo i dati sull’inflazione (+2,5%) diffusi questa mattina e la coppia EUR/USD torna a 1,0729.

Cali per l’oro, a 2.330 dollari l’oncia, e per i titoli di Stato USA, mentre continuano a crescere i prezzi del petrolio, saliti a 87 dollari per il Brent e a 84 dollari per il greggio WTI, ai massimi di due mesi, condizionati dall’escalation del conflitto in Medio Oriente e dall’avvio della stagione degli uragani in Atlantico.

I market mover

L’attenzione resta sulle big tech, a partire da Tesla, oggi in calo (-1%) dopo il +6% di ieri, con Microsoft, Apple e Amazon in difficoltà. Stessa ‘musica’ sul fronte dei produttori di chip, con Nvidia (-1%) sotto osservazione in Francia e Micron Technology, Marvell Technology e Arm Holding che scendono dell’1%.

In attesa dei dati sulle vendite della società di Elon Musk, oggi è previsto l’intervento di Jerome Powell della Fed (ore 15:30 italiane) al simposio di Sintra organizzato dalla BCE e il rapporto sul lavoro JOLTS, con le previsioni che parlano di un calo delle opportunità di lavoro a 7,910 milioni a maggio dai precedenti 8,059 milioni. I dati saranno cruciali per determinare lo stato del mercato del lavoro statunitense, che rimane piuttosto resiliente anche a fronte di tassi di interesse elevati.

Domani l’attenzione sarà soprattutto per i verbali dell’ultima riunione della Fed, in programma alle ore 20 italiane, con i mercati che scontano due tagli dei tassi entro la fine dell’anno, a partire da settembre, secondo i dati del FedWatch di LSEG. giovedì Wall Street sarà chiusa per il Giorno dell’Indipendenza.

Previsioni su Tesla

Oggi sono attesi i dati sulle consegne di Tesla nel trimestre conclusosi a giugno e le previsioni parlano di un -6% dovuto alla forte concorrenza in Cina e ad una domanda debole a causa della mancanza di nuovi modelli a prezzi accessibili.

La casa automobilistica dovrebbe aver consegnato 438.019 veicoli nel periodo aprile-giugno, secondo una stima media basata sulle previsioni di 12 analisti interpellati da LSEG, sette dei quali hanno ridotto le loro aspettative negli ultimi tre mesi.

Già a gennaio la società di Elon Musk aveva avvisato di una crescita delle consegne nel 2024 “notevolmente inferiore” dato l’esaurirsi della spinta del taglio ai prezzi effettuato in passato, oltre che al passaggio da parte dei consumatori ai più economici veicoli ibridi (benzina-elettrici) che ha riempito i magazzini di veicoli.

L'analista di Barclays, Dan Levy, prevede un calo dell'11% nelle consegne del secondo trimestre, il maggiore della storia di Tesla, e questo si tratterebbe di “un risultato debole nelle consegne che potrebbe riportare l'attenzione sulla difficile condizione a livello di fondamentali di Tesla”.

Notizie societarie e pre market USA

Tesla (-1%): la società di Elon Musk pubblicherà oggi i dati sulle consegne del secondo trimestre e le previsioni indicano un calo del 6% nel periodo terminato a giugno, il secondo consecutivo in diminuzione.

Paramount Global (+2%): sarebbero in corso alcune trattative per la vendita della società a IAC di Barry Diller.

Cartesian Therapeutics (-13%): la sua terapia sperimentale per i disordini autoimmuni ha raggiunto l'obiettivo principale di uno studio in fase intermedia.

Raccomandazioni analisti

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMUniCredit S.p.AIntesa Sanpaolo
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy