Wall Street tenta il recupero, focus su dati macro


L’economia statunitense continua a mostrarsi resistente indebolendo le attese di un taglio dei tassi di interesse nel corso di quest’anno e offuscando anche l’effetto Nvidia di ieri.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Wall Street in lieve rialzo

Sembra tornato il sereno a Wall Street dopo le chiusure negative di ieri dovute al timore che i tassi di interesse resteranno alti più a lungo, superando così l’effetto Nvidia.

Oggi i future sul Nasdaq e quelli sullo S&P500 guadagnano lo 0,30% quando manca circa un’ora dall’avvio delle contrattazioni ufficiali, mentre il Dow Jones scambia intorno la parità. Lunedì Wall Street resterà chiuso per il Memorial Day, in calendario l’ultimo lunedì di maggio, festa in cui si commemorano i soldati statunitensi vittime di tutte le guerre.

Ancora in calo i prezzi del petrolio, con il Brent che prezza a 81,10 dollari e greggio WTI a 76,70 dollari al barile, con l’oro che torna a salire e quota 2.342 dollari l’oncia.

I dati raffreddano i mercati

Ieri non è bastato il rally di Nvidia (+9%) arrivato a seguito dei risultati trimestrali, con l’entusiasmo per l’impatto dell’Intelligenza Artificiale sui conti della società raffreddato dai dati macro e dalle dichiarazioni ‘hakish’ dei banchieri.

Le nuove richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione comunicate ieri sono scese di 8.000 unità, a 215.000, segnalando che il mercato del lavoro è ancora forte, mentre il Pmi manifatturiero e il Pmi servizi sono cresciuti più delle attese, mostrando settori in espansione.

“I recenti commenti dei funzionari della Fed e i dati Pmi più forti del previsto hanno portato a un ridimensionamento nelle aspettative sulla traiettoria dei tagli della Fed”, spiegano da OCBC in una nota: “Questi sviluppi hanno rafforzato l'opinione che i mercati rimangono sensibili ai dati. I risultati economici sono serviti anche a ricordare che l'attuale contesto di tassi elevati più a lungo potrebbe persistere per un periodo più esteso”.

Attualmente le previsioni dei trader sui tagli dei tassi di interesse della Fed indicano diversi dubbi che quest’anno arrivi un taglio, scontando attualmente una probabilità del 66% di una riduzione del costo del denaro entro novembre secondo lo strumento FedWatch del CME, quando le aspettative precedenti erano per un primo taglio a settembre.

Previsioni

Neil Birrell, Chief Investment Officer del Premier Miton Investors, ritiene che i mercati azionari potrebbero non riprendersi se le previsioni di tassi più elevati continueranno a far salire i rendimenti dei titoli di stato e renderanno le azioni meno attraenti in confronto. “Gli utili sono forti, ma l'asticella per il tipo di sorpresa al rialzo necessaria per spingere i mercati al rialzo si sta alzando”, ha aggiunto.

Ross Yarrow, analista azionario delegato presso Baird, suggerisce che non è il momento di svendere i titoli tecnologici che dominano i mercati azionari statunitensi e mondiali, in quanto “ci sono rischi significativi nel non possedere azioni che hanno contribuito in modo significativo al mercato”.

Attualmente “il quadro più ampio è quello di un'economia americana che è più forte di quanto ci saremmo aspettati in questo frangente con l'attuale livello dei tassi di interesse”, secondo Anders Faergemann, gestore di portafoglio di Pinebridge Investments, prevedendo che il sentiment del mercato rimarrà stabile finché il presidente della Fed Jerome Powell non “segnalerà tagli dei tassi ed eliminerà ogni pensiero di rialzi dei tassi”.

Notizie societarie e pre-market USA

Nvidia (+0,20%): venderà chip di intelligenza artificiale in Cina con forti sconti a causa della forte concorrenza degli operatori locali, in particolare di Huawei, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters.

Iovance Biotherapeutics (+6%): la sua terapia cellulare lifileucel in combinazione con Keytruda ha mostrato un tasso di risposta completa del 30% in pazienti con un tipo di cancro della pelle chiamato melanoma avanzato.

Verastem Oncology (+35%): la sua terapia combinata ha mostrato risultati positivi in pazienti affetti da un tipo di cancro al pancreas durante uno studio in fase iniziale e intermedia (-30% di riduzione in 5 su 6 pazienti).

Candel Therapeutics (+21%): la sua terapia CAN-2409, in combinazione con valaciclovir, ha mostrato una sopravvivenza globale mediana di 20,6 mesi in pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC).

Raccomandazioni analisti

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UnicreditBanco BPMIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy