Quali sono i principali indici di Borsa mondiali?

indici di borsa

Conoscere le quotazioni dei maggiori indici di borsa è essenziale per comprendere il sentiment generale dei mercati e cogliere sempre i momenti migliori in cui investire.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Cosa sono gli indici di Borsa

Molto spesso sentiamo parlare di indici di borsa come il Nasdaq americano o il Dax30 della borsa di Francoforte. Ma cosa sono esattamente gli indici di borsa? Un indice di Borsa è un paniere di azioni di numero variabile in base alla composizione dell’indice. Si va da indici che includono poche decine di titoli a indici che ne contengono centinaia. Ci sono inoltre indici che raccolgono titoli di un settore specifico e altri invece più generalisti.

Sono gli indici di borsa che permettono di comprendere l’andamento generale di un determinato segmento di mercato, e vengono spesso utilizzati come metro di giudizio per valutare eventuali investimenti. Ad esempio chi investe in fondi composti dai titoli delle maggiori società francesi dovrebbe tenere sotto stretta osservazione l’indice CAC40.

L’andamento di un indice azionario dipende dalle performance di tutti i titoli azionari inclusi nel paniere. Non si tratta di una semplice media matematica, ma di una media ponderata in cui i titoli acquisiscono un peso diverso all’interno dell’indice a seconda della loro capitalizzazione (si parla di Value Weighted, in quanto soppesa ogni titolo all’interno del paniere secondo la sua capitalizzazione) o prezzo (Price Weighted, l’andamento dell’indice viene calcolato dando peso ad ogni azione in relazione al suo prezzo). Con il miglioramento delle prestazioni di mercato delle società quotate migliorano anche le prestazioni dell’indice azionario e viceversa.

Lo stato dell’indice azionario è indicato in punti, ma ad essere realmente importante è la variazione percentuale, calcolata sulla somma dei prezzi delle azioni contenute nell’indice.  In un mercato globale, i listini delle principali borse mondiali si influenzano a vicenda. Così se è in crisi la borsa asiatica, si assiste a effetti a catena registrati sulla borsa USA e su quella europea.

Gli indici mondiali di Borsa sono molti. I principali sono quelli statunitensi, ma importanti sono anche quelli europei e giapponesi. Conoscere le quotazioni in tempo reale delle principali borse europee (Regno Unito, Germania, Spagna, Francia, Italia), americane (USA) e asiatiche (Cina, Giappone, Hong Kong) è essenziale per comprendere il sentiment generale dei mercati e cogliere sempre i momenti migliori in cui investire.

Vediamo insieme i principali.

Gli indici di borsa in Italia

Cominciamo da Piazza Affari con sede a Milano. L’indice FTSE Italia All-Share, introdotto nel 2009 in sostituzione del Mibtel, è composto dall’aggregazione di tutti gli elementi costituenti degli indici FTSE MIB, FTSE Italia Mid Cap e FTSE Italia Small Cap. L’indice viene rivisto su base trimestrale (a marzo, giugno, settembre e dicembre).

L’indice principale è il FTSE MIB, che include le società a maggiore capitalizzazione quotate su Borsa italiana. Il FTSE Italia Mid Cap è composto dalle prime 60 società per capitalizzazione che non appartengono al FTSE MIB e i suoi componenti vengono rivisti con cadenza trimestrale. Il FTSE Italia Small Cap, invece, è il paniere dei titoli azionari a bassa capitalizzazione.

I principali indici delle Borse europee

I principali indici di borsa europei sono:

  • il DAX30 per la Germania, contenente i 30 titoli a maggiore capitalizzazione della Borsa di Francoforte. È uno dei maggiori indici europei vista l’importanza dell’economia della Germania.
  • il CAC40 per la Francia, raccoglie i 40 titoli francesi o esteri a maggior capitalizzazioni quotati presso la sede parigina di Euronext;
  • l’IBEX35 è l’indice principale della borsa di Madrid, e al suo interno trovi i primi 35 titoli azionari in termini di liquidità e capitalizzazione quotati sui 4 principali mercati spagnoli;
  • il FTSE-100 per il Regno Unito, raccoglie le migliori 100 società quotate al London Stock Exchange.

I più importanti indici di borsa negli Stati Uniti

La borsa americana è la più grossa al mondo e si suddivide in due piazze principali di New York:

  • il New York Standard Exchange (NYSE), con sede a Wall Street
  • il NASDAQ, la casa dei titoli tech con sede a Times Square

Gli indici azionari statunitensi più conosciuti e più importanti sono il Dow Jones, il NASDAQ e lo S&P 500.

Il Dow Jones misura l'andamento dei 30 titoli azionari principali quotati al mercato di New York. La ponderazione è in base al prezzo delle azioni, dunque un’azione sarà tanto più rilevante nell’indice quanto più valore avrà sul mercato. Il Dow Jones non è legato ad alcun settore specifico, ed include ad esempio titoli del settore industriale, petrolifero, tecnologico e alimentare.

Il NASDAQ (National Association of Securities Dealers Automated Quotation) è invece l’indice dei principali titoli tecnologici della Borsa americana, primo esempio di indice azionario del tutto elettronico. L’andamento è misurato a sua volta da diversi indici, tra cui i più importanti sono il NASDAQ Composite Index e il NASDAQ-100. Il NASDAQ Composite Index include più di 3.000 titoli e alcune delle più grandi società tecnologiche su scala globale. Il NASDAQ 100 è composto dalle 100 maggiori società non finanziarie quotate sul NASDAQ e appartenenti a un'ampia gamma di settori tra cui tecnologia, vendita al dettaglio, sanità, media e biotecnologie.

Lo Standard & Poor’s 500 è il più importante indice azionario statunitense. Anche se storicamente l’indice Dow Jones è nato prima, questo paniere ha assunto con il tempo maggiore importanza per gli investitori. È infatti il principale benchmark azionario relativo ai titoli quotati a Wall Street ed è il sottostante per un incredibilmente ampio ventaglio di prodotti derivati, quali futures, opzioni e certificates.

Lo S&P 500 include i titoli azionari delle principali 500 grandi società quotate a New York (sia al NYSE e al Nasdaq), selezionate da un apposito comitato. Le aziende hanno un peso direttamente proporzionale al valore di mercato. Tutti i titoli dell’S&P 500 sono relativi ad aziende statunitensi con una capitalizzazione di mercato superiore a 6,1 miliardi di dollari, un flottante del 50% almeno, un volume di scambi mensili, negli ultimi 6 mesi, non inferiore a 250.000 azioni ed un valore medio annuale del titolo, superiore a 1,0 dollaro, con un utile di bilancio nei quattro precedenti trimestri.

I principali indici di borsa in Asia

Il NIKKEI contiene i 225 titoli delle maggiori 225 compagnie quotate alla Borsa di Tokyo (Tokyo Stock Exchange o TSE). L'indice viene calcolato giornalmente dal quotidiano Nihon Keizai Shinbun. Si tratta di un indice ponderato in base al prezzo. Nel calcolo del valore dell’indice, quindi, viene attribuita una maggiore ponderazione alle società con un prezzo per azione più alto.

Il HANG SENG INDEX (HSI) contiene le principali 50 società quotate sulla Borsa di Hong Kong. Le 50 società costituenti l'indice, rappresentano circa il 58% della capitalizzazione della borsa di Hong Kong.

In Cina, invece, l’indice SSE Composite comprende tutte le azioni scambiate nella Borsa di Shanghai (sia le azioni A, ovvero titoli di aziende cinesi disponibili agli investitori locali cinesi che azioni B, cioè titoli di aziende cinesi contrattati in dollari statunitensi).

Altro indice significativo è il CSI 300, costituito dalle 300 azioni di tipo A a maggior capitalizzazione, quotate sia sulla Borsa di Shanghai che su quella di Shenzhen.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy